“Il coraggio della verità”: a teatro il musical con 100 ragazzi sul palco

Mercoledì 4 dicembre alle 20.30 al Teatro Openjobmetis va in scena lo spettacolo realizzato dalla Scuola di Musical della cooperativa Educational Team con il coinvolgimento di diverse scuole

Generico 2018

Grande attesa per “Il coraggio della verità”, il musical ispirato al romanzo di Kathryn Stockett “The help”, messo in scena da 100 ragazzi delle scuole medie e superiori varesine, che oltre ad interpretarlo hanno realizzato musiche, canzoni e coreografie.

Il musical, che andrà in scena mercoledì 4 dicembre alle 20.30 al Teatro Openjobmetis di Varese, nasce da un progetto di Educational Team, una cooperativa che da anni opera sul territorio promuovendo interventi di programmazione territoriale e specifica, organizzazione e gestione di servizi educativi, servizi alla persona, formazione a genitori e operatori del welfare.

Nell’ambito di questi interventi, nel 2006 Educational Team in collaborazione con le scuole di Malnate ha iniziato questo viaggio nel mondo del musical, dando ai bambini, ai ragazzi e agli adolescenti di Malnate la possibilità di partecipare alla realizzazione, circa ogni due anni, di uno spettacolo. Un progetto che negli anni si è ampliato,  coinvolgendo altre scuole del territorio della provincia di Varese, e che nel 2014 ha portato all’inaugurazione della la sede della Scuola di Musical in piazza Rosselli a Malnate, per offrire i propri corsi a minori e adulti anche al di fuori delle scuole.

«Gli educatori, i ballerini, i coreografi, e la regista sono convinti dell’importanza di realizzare insieme opere grandi e fortemente educative – spiegano i responsabili della scuola – C’è chi impara a cantare e chi impara a danzare o recitare, ma la Scuola di Musical è innanzitutto una comunità che vive e che rafforza la propria amicizia esprimendo a tutti il proprio gusto di vivere. A nessuno è richiesta altra competenza se non la voglia di rischiare e di riscoprire i propri talenti. Non ci sono provini o audizioni perché tutti possano partecipare e scoprirsi protagonisti, nella convinzione che ognuno abbia un proprio talento, anche se nascosto: il talento di tutti e tutti con il proprio talento».

Così, dopo il primo musical nel 2008 (“Anna e il re del Siam”) sono venuti  “Les Choristes” nel 2010, “La vita è bella” (nel 2013) e “I promessi sposi” nel 2017, intervallati da altri spettacoli che annualmente vengono realizzati insieme ai ragazzi.

Quest’anno – o meglio due anni fa, al momento che la realizzazione di un musical richiede molti mesi di lavoro – la scelta è caduta sul romanzo di Kathryn Stockett  che affronta i temi dell’amore e dell’amicizia, che cambiano l’uomo e infondono il coraggio della verità. E’ questo il messaggio dei 100 ragazzi coinvolti, che hanno lavorato sotto la guida della regista Patrizia Bianchi. Un romanzo che racconta il dramma della quotidianità della vita delle donne di colore nell’America degli anni 60, dove davanti a fatti drammatici ed inevitabili, l’amicizia e la vicinanza umana fanno sgorgare il coraggio di raccontare la verità che rende liberi.

«Fondamentale l’intenzione educativa che ha dato le mosse di quest’opera – spiegano i coordinatori del progetto – partendo da una seria riflessione sul valore dell’amicizia e dell’amore, motori del cambiamento e della crescita dell’uomo, da cui sgorga il coraggio di farsi portatori di verità nel riconoscimento del valore della persona e dei diritti di tutti gli uomini».

«In una società in cui i giovani sembrano svogliati e disillusi, nasce un raro fiore che fa sperare: esistono ancora adulti che credono che si possano fare cose grandi e i giovani, investiti da questa prospettiva, diventano capaci di ospitarla nel loro proprio cuore. La bellezza della musica, della danza e del teatro sono stati il tramite attraverso cui giungere al cuore dei ragazzi, e la sfida più audace è stata quella di partire da un’ipotesi positiva dentro le diversità di ciascuno che scova e illumina il valore inestimabile della persona. Ogni tratto dello spettacolo è il frutto di una collaborazione profonda tra tutti i partecipanti, che sono stati investiti a loro volta della bellezza che si è inaspettatamente originata».

Un lavoro di grande valore educativo e, assicura chi ha lavorato a questo progetto, uno spettacolo bellissimo, coinvolgente e di grande qualità, che sicuramente merita un grande pubblico.

La serata al Teatro Openjobmetis è aperta a tutti. Biglietto: 10 euro.

Per informazioni ed eventuale prenotazione dei biglietti chiamare il numero 333 7713942 o scrivere a info@educationalteam.it

Qui la locandina dello spettacolo

di
Pubblicato il 03 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore