Riparte il caffè letterario per parlare di “speranza”

L'appuntamento è per giovedì 23 gennaio in biblioteca. Tema dell'incontro “La speranza è l’ultima a morire (sperem)”

caffè letterario

Dopo la breve pausa invernale, riprendono il prossimo giovedì 23 gennaio i consueti appuntamenti mensili con l’Associazione Culturale “Caffè Letterario – Esperimenti per una nuova cultura”.

La prima serata del 2020 sarà condotta dalla Presidentessa dell’Associazione Caffè Letterario, la psicologa e psicoterapeuta della Gestalt Rosa Versaci: fondatrice del progetto culturale “Caffè Letterario” nel 2011, nato con lo scopo di portare cultura e psicologia fuori dagli studi per avvicinarsi al pubblico, grazie al sostegno e alla collaborazione dei colleghi e della comunità bustocca la Dott.ssa Versaci è riuscita a fondare l’Associazione culturale nel 2016, arrivando a coinvolgere numerose realtà sul territorio e portare ospiti di fama internazionale a Busto Arsizio, per affrontare tematiche sempre attuali e interessanti, credendo fermamente nella possibilità creativa di una cultura che si riappropria del suo primato “pubblico”.

Per dare il benvenuto al meglio al nuovo anno, il titolo dell’evento, in perfetto stile ironico, tipico del Caffè Letterario, non poteva che essere “La speranza è l’ultima a morire (sperem)”.  La Dott.ssa Versaci ha voluto introdurre così il tema: «nel mito di Pandora, Esiodo, racconta che l’unico “dono” che rimane sul fondo del vaso che Zeus ha lasciato in custodia a Pandora, con l’esplicito  divieto di aprirlo, è quello della Speranza, data per sostenere i dolori della vita, della vecchiaia e della morte. La speranza assume il ruolo di sostegno per aiutarci ad affrontare il disagio, la malattia e la paura stessa, spesso accomunata alla sorpresa, all’impossibile che appare e diviene possibile. Come un bucaneve appare tra i ghiacci e spunta magicamente dall’erba ad annunciare la primavera che incombe, così si manifesta la speranza. Affronteremo il tema parlando del limite che ha in sé la forza che induce a trovare altri modi e altri mondi».

L’appuntamento è presso la Sala Monaco della Biblioteca Comunale “G.B. Roggia” di Busto Arsizio, a partire dalle ore 21:00. Ingresso libero e gratuito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore