Coronavirus, finalmente l’occasione per saperne di più a Solbiate Olona

L’Amministrazione comunale ha organizzato una serata informativa al centro culturale sul problema con i medici cittadini: un modo per avere notizie fondate sull'argomento

coronavirus

Allarmismi, notizie che circolano insieme a troppe bufale, comunicazioni ufficiali: districarsi alla ricerca delle informazioni corrette su quanto sta avvenendo in Cina è difficile.

Il Coronavirus e i pericoli legati alla sua diffusione stanno occupando l’agenda setting di notiziari e siti d’informazione, restando anche fra i trend topic dei social. Un argomento che tutti, in un modo o nell’altro, abbiamo commentato e che purtroppo sta portando a situazioni spiacevoli, sia sociali, che economiche.

E’ di qualche giorno fa, infatti, la notizia che un negozio cinese di Castellanza ha deciso di esporre un cartello per invitare i clienti a non cessare di frequentare l’attività, rassicurando sulla mancanza di rischi.

In questa situazione, per cercare di comprendere con razionalità il problema, l’Amministrazione comunale di Solbiate Olona ha deciso di regalare ai propri concittadini un’importante serata divulgativa, con l’apporto di chi ha davvero le competenze per approfondire il tema.

Giovedì 13 febbraio, infatti, i medici cittadini, il dottor Carlo Guardascione, la dottoressa Anna Pia Dalla Villa, la dottoressa Maria Marchiello e il dottor Niki Caprioli saranno i protagonisti di un incontro informativo dal titolo “Coronavirus, cosa c’è da sapere, domande e risposte”.

Un modo per affidarsi alle parole e alla professionalità della Medicina di Gruppo solbiatese e abbandonare le dicerie che circolano sul virus: “L’informazione aiuta la prevenzione consapevole” recita infatti il manifesto.

Un messaggio ancora più forte proprio perché veicolato dai medici del paese, che godono della fiducia dei cittadini e potranno quindi trasmettere il concetto che è necessario informarsi in maniera precisa prima di commentare quanto sta avvenendo, senza cedere a facili allarmismi.

L’appuntamento è quindi per le 21 al Centro socio culturale di via Dei Patrioti.

di
Pubblicato il 12 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore