Troppa gente in giro a Bisuschio: chiusi parchi, cimiteri e piste ciclabili

Il sindaco Giovanni Resteghini ha emesso un'ordinanza per convincere anche i più recalcitrati a restare a casa. Vietate le attività motorie all'aperto

Bisuschio: il nuovo consiglio comunale dei ragazzi

Il sindaco di Bisuschio Giovanni Resteghini ha emesso oggi un’ordinanza per restringere ulteriormente le misure di contenimento del contagio da coronavirus.

In particolare, da oggi vengono chiusi parchi e giardini pubblici, i cimiteri, e viene interdetto l’utilizzo di tutte le panchine sul territorio comunale. 

«Non ne potevo più, troppa gente ancora in giro per il paese – sbotta Resteghini –  Ho fatto lo sceriffo per le strade ma, soprattutto i cittadini anziani, non vogliono capire che ogni contatto è un possibile contagio. Così d’ora in poi a Bisuschio non si circola anche a piedi o in bicicletta se non con una necessità documentata. Basta uscire di casa!».

L’ordinanza prevede anche il divieto di stazionamento in tutte le aree pubbliche e private ad uso pubblico, ad eccezione delle aree poste in prossimità degli esercizi commerciali adibiti alla vendita dei prodotti che rientrano nelle categorie previste dal decreto.

E’ vietato anche l’utilizzo delle piste ciclabili, delle strade campestri, delle strade poderali e vicinali di uso pubblico ad eccezione dei frontisti e, in generale, lo  svolgimento delle attività motorie all’aperto.

Per chi non rispetta i nuovi divieti è prevista una sanzione amministrativa da 100 euro oltre alla denuncia penale per violazione delle disposizioni ministeriali.

Il dispositivo, immediatamente esecutivo, è stato inviato alla Prefettura di Varese, alla Polizia locale di Bisuschio, al comando Carabinieri di Arcisate al Centro operativo comunale di Bisuschio e ai comuni che confinano con il Comune di Bisuschio.

Qui il testo dell’ordinanza

di
Pubblicato il 20 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore