Contro il virus mascherine lavabili, smart working e un’assicurazione per i dipendenti comunali

Il comune di confine mette in atto alcune strategie a tutela dei suoi lavoratori e dei cittadini

Generico 2018

È stata una giunta riunitasi in teleconferenza quella che giovedì 26 Marzo ha stabilito ulteriori misure precauzionali da attivarsi per la gestione dell’emergenza Coronavirus. .

In particolare su due fronti agiscono gli ultimi provvedimenti dell’amministrazione: da un lato si alzano i livelli di tutela dei dipendenti pubblici comunali, con un ulteriore incentivo allo smart working – o lavoro agile che dir si voglia – e al godimento di ferie e permessi. Sul piano tecnico sono state poi disposte la sanificazione dei locali e la possibilità di reperire gel igienizzante sul posto di lavoro. Infine una polizza assicurativa che copra l’eventualità di contagio da COVID-19.

Dall’altro lato è la parte meno amministrativa e più umana quella che è scesa in campo in Comune, ed è quella della forza dei volontari che hanno in questi giorni realizzato circa 200 mascherine, per cominciare, da distribuire alle fasce più a rischio fra i cittadini. Opera di distribuzione che verrà effettuata dalla Protezione Civile a soggetti più a rischio, indicati dai medici di base e dai servizi sociali. Ai volontari di SosVareseAiuta il ringraziamento del Sindaco Massimo Mastromarino da parte di tutta la comunità.

di
Pubblicato il 27 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore