Quantcast

Obbligo mascherine: la Polizia di Lonate e Ferno multa i primi trasgressori

polizia Lonate Ferno

Nel weekend del 4 e 5 aprile in Lombardia è scattato l’obbligo di indossare la mascherine o delle altre protezioni per coprire nasco e bocca quando si esce dalla propria abitazione.

Nei controlli domenicali da parte della Polizia Locale di Lonate Pozzolo e Ferno, su trenta persone otto sono state multate per aver violato il Dpcm: «Sei erano fuori dal comune di residenza senza reali motivi di urgenza, mentre due non avevano mascherina o altre protezioni».

Tra le persone fermate, uno residente a Lonate Pozzolo che tornava da Castano Primo in bicicletta riferendo di essere andato lì per comprare le mascherine e guanti protettivi («le verifiche hanno consentito di accertare che nessuna farmacia era aperta a quell’ora»). Altre quattro persone sono state fermate al supermercato di Ferno e sanzionate perché si recavano in due a fare la spesa senza che uno dei due fosse anziano, disabile o minore, «come disposto dalla nuova ordinanza regionale».
Gli altri trasgressori circolavano in auto dichiarando di recarsi da persone anziane o familiari ma senza avere validi elementi a conferma di quanto riferito.

Il Comandante del Corpo di Polizia Locale, Emanuele Mattei, invita ancora una volta i cittadini a spostarsi solo per motivi di assoluta urgenza e a rispettare le ulteriori prescrizioni imposte da ultimo con ordinanza regionale.

«Il tempo della tolleranza è ormai scaduto. Nonostante i numeri preoccupanti dei positivi al
Coronavirus e dei decessi, ancora c’è chi si ostina a non rispettare le norme in vigore. Il rispetto delle norme aiuta a salvare non solo gli altri ma anche se stessi dal possibile contagio. L’azione della Polizia Locale, che ringrazio per il loro costante impegno, proseguirà incessantemente, soprattutto con l’approssimarsi delle festività della Santa Pasqua e di Pasquetta. Per cui invito nuovamente a restare a casa. Ci sarà tempo di tornare a uscire e a riprendere le normali abitudini. Quando ciò accadrà però dipende solo dalla diminuzione dei contagi e dal rispetto delle regole», ha concluso il sindaco e assessore alla sicurezza Filippo Gesualdi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore