Quantcast

All’asta opere d’arte per le famiglie bisognose

In vendita pezzi di Arianna Vairo e Guido Scarabottolo. I fondi andranno in soccorso delle famiglie impoverite dal Covid-19

Avarie

Un’intera mostra è stata messa all’asta per raccogliere fondi per il progetto “Una spesa per i bambini” di Terre des Hommes, nato per rispondere ai bisogni più urgenti dei moltissimi bambini, colpiti da povertà e fame, e delle loro famiglie a causa del Covid-19 in Italia.

Su CharityStars sono da oggi disponibili 40 opere della mostra Noli Me Tangere degli artisti Arianna Vairo e Guido Scarabottolo, esposte lo scorso febbraio alla Fabbrica del Vapore di Milano nell’ambito della rassegna indifesa #Liberaè, Arte contro la violenza di genere, organizzata da Terre des Hommes e Le Belle Arti APS-Progetto Artepassante e in collaborazione con Milano Printmakers. La base d’asta è 250 euro per le stampe in fineart.

Sono invece subito acquistabili 2 importanti opere donate dagli artisti, stampate in tiratura limitata, numerate, firmate in originale ed eccezionalmente disponibili a un prezzo inferiore a quello normalmente attribuito: 250 euro le acquetinte e 20 le stampe in Risograph. L’asta terminerà il 18 maggio. Per aggiudicarsi una delle opere basta andare su: www.charitystars.com/UnaSpesaPerIBambini

Il progetto “Una Spesa per i Bambini” di Terre des Hommes, nato in collaborazione con gli uffici decentrati del Comune di Milano, le reti di organizzazioni non profit aderenti al progetto QuBì e di volontari, intende fornire supporto immediato alle migliaia di famiglie con bambini della periferia di Milano che si trovano in situazioni di difficoltà economica grave ed educativa e che sono state ulteriormente danneggiate dall’insorgere dell’emergenza Covid-19.

I fondi raccolti dalla vendita delle opere donate dagli artisti permetteranno di acquistare:
 pacchetti alimentari di cibo fresco (frutta, verdura, carne, formaggio) e buoni
spesa;
 beni per l’infanzia (omogenizzati, latte, pannolini e salviettine) per le famiglie con
bambini piccoli;
 tablet o PC per la necessaria continuità educativa dei bambini.
Per informazioni: www.emergenzabambini.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore