Positiva al covid19, fermata e denunciata fuori dal supermercato

La donna intercettata da una volante mentre stava per andare a fare la spesa. Il suo nome incrociato coi dati nella disponibilità della prefettura

gallarate commissariato volante polizia

Quando gli agenti hanno chiesto i documenti, lei ha messo subito le mani avanti: «Sono andata a fare il terzo tampone e stavo rincasando».

Ma gli agenti hanno capito che la strada per il ritorno a casa era stata probabilmente allungata e così la donna, di 71 anni, residente in un paese della provincia  che era in compagnia del marito è stata denunciata dalla polizia.

È successo questa mattina a Varese nel quartiere di Masnago.

Gli agenti delle volanti hanno notato la coppia e hanno deciso di fare un controllo: nell’auto erano presenti diversi sacchetti frutto di due spese in altrettanti supermercati.

La donna ha detto agli agenti di non essere mai scesa dall’auto, e dia aver sempre atteso il marito in auto, anche se questo particolare sembra difficile da verificare: era probabile che la coppia stesse invece per dirigersi in un terzo negozio per fare altri acquisti.

L’unico elemento che gli agenti hanno potuto verificare è la presenza del nome della donna fra gli elenchi in possesso della prefettura: dalla lettura a terminale con la centrale di questi nomi (due gli elenchi: i positivi e i “quarantenati“), figurava anche quello della signora.

È così scattata la denuncia secondo le disposizioni ministeriali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Claudio Succi Cimentini

    Brava signora, io ho due genitori di 93 anni e questa mattina ero a Varese per lavoro e ne ho approfittato per fare la spesa anche per loro. Spero proprio di non ammalarmi e di non far ammalare loro perchè altrimenti La cercherò per farmi pagare i danni. Se una persona ha la sfortuna di essere ammalata e di aver sofferto PERCHE’ non rispetta la regola della quarantena?

Segnala Errore