Tenace in Corona

Poesia impulsiva/memoriale di Chiara Mainini, Busto Arsizio

Fulmini e saette

All’inizio era Panico.

Poi Ansia.

Poi Nulla.

La Tv non parlava, perché di scatole catodiche qui, da noi, non ne vogliamo.

Ma gli smartphone, le voci, le grida acute e lontane, e vicine, e costanti.

E paralizzanti.

Le ambulanze in strada e in testa.

Le Voci.

I pianti.

Le morti.

I morti.

Morti …

Tutti.

Morta Speranza.

Morti Noi.

.

..

Poi da Silenzio sorse un tuono.

Vecchio ma nuovo.

Lontano, ma dentro.

Precoce ma saggio.

E tutto tornò.

Tornò come con i Nonni.

Tornò come con gli Anima-li.

Tornò la Voglia e la Manna.

Ma non dal Cielo. Bellezze.

Da Noi.

Tornarono Voci, Liete e più Calme.

Le grida ora sì  ma di Giubilo e Festa.

Tenacia e Passione

Mischiate con Sangue

Mischiate all’Amore, che Cibo ci da.

..

.

E infine, tornai Io.

Calma e tenace, come da anni non sapevo più  di essere.

Sorridente e Amorevole.

Occupata e non più Pre-occupata.

Capace senza Timore.

Tremante ma ancora in piedi.

Volente, quindi Errante.

E con me, tornò Amore.

Per me, e per Coloro che,

come me,

con Vita,

Vogliono tornare a Sorgere:

Amore esiste.

Brillate Soli.

Grazie Tenaci

Poesia impulsiva/memoriale di Chiara Mainini, Busto Arsizio

 

SCRIVICI LE TUE MEMORIE, LE TUE EMOZIONI, I TUOI PENSIERI IN QUESTO PERIODO DI CRISI

di
Pubblicato il 22 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore