Il nuovo Dpcm ferma cinema e teatri, restano aperti i musei

Da oggi e fino al 24 novembre chiusi cinema, teatri e sale per concerti. Gli operatori del settore protestano contro la scelta

Sanificazione al Teatro Giuditta Pasta di Saronno

Chiusi cinema, teatri e sale concerti. Il nuovo Dpcm, oltre a stoppare aperitivi, cene e movida, ferma anche le sale cinematografiche, i teatri e le sale adibite ad ospitare la musica dal vivo. 

Uno stop alla cultura che sta creando ampie polemiche tra i lavoratori del settore. Da oggi e fino al 24 novembre infatti, non si potranno vedere i film su grande schermo, gli spettacoli teatrali ed entrare in una sala concerto. Una rinuncia per il pubblico, ma sopratutto un problema per coloro che lavorano nel mondo delle cultura, già fortemente penalizzati dal primo lockdown.

Durante l’estate, nella fase di riapertura, l’interno settore ha cercato di riorganizzarsi seguendo le misure anticovid e proponendo spettacoli pensati in modo differente per il pubblico. Le sale si sono attrezzate per la sanificazione e per rispettare quanto stabilito dal decreto. Questo però, non è bastato. Il nuovo Dpcm ha bloccato nuovamente un intero settore e migliaia di lavoratori. Il Premier Giuseppe Conte ha sottolineato di aver preso una scelta sofferta, ma registi, cantanti, attori, ballerini, musicisti e tecnici del mondo dello spettacolo hanno già iniziato la protesta online. In molti infatti, spiegano che cinema e teatri sono tra i luoghi più sicuri.

A salvarsi dall’ultimo decreto invece, sono stati i musei che restano aperti, rispettando le misure necessarie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore