Birdwatching in giardino: trucchi per una mangiatoia “di successo”

I consigli degli esperti della oasi Lipu della Palude Brabbia per osservare da vicino molte delle specie di uccelli della nostra zona direttamente da casa propria

Il pettirosso - Foto di Angelo Baroni

Per i piccoli e grandi appassionati di birdwatching l’inverno è uno dei momenti migliori. Il freddo spinge infatti molti passeriformi ad avvicinarsi alle abitazioni. Un buon modo per attirarli è lasciare qualche seme per terra o costruire una mangiatoia. Ecco i consigli degli esperti dell’oasi Lipu della Palude Brabbia su come realizzarne una al meglio.

Prima di tutto la posizione. È meglio che la mangiatoia sorga vicino a siepi, alberi o cespugli, che coi loro rami fungono da ottimo punto di partenza per l’assalto al cibo. Per evitare che gli uccelli si spaventino, è importante tenere lontani dalla mangiatoia eventuali animali domestici come cani e gatti.

Che si tratti di una casetta in legno o qualche altra struttura, il segreto per una mangiatoia “di successo” è non lasciarla mai sprovvista di cibo. Semi, frutta secca o grassi come biscotti e strutto sono perfetti. Non bisogna invece mai mettere cose salate e va evitato il pane.

«A novembre – raccontano gli operatori dell’oasi della Palude Brabbia – siamo partiti con le mangiatoie nella riserva naturale, grazie anche all’aiuto dei ragazzi della Abaco associazione di promozione sociale. Le nostre tre mangiatoie sono sempre e letteralmente prese d’assalto da cince, pettirossi, peppole e fringuelli, queste le specie più comuni ma non manca anche la visita del picchio rosso maggiore e, a volte, del più furtivo picchio muratore».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.