Giro d’Italia, c’è un posto in più: la Eolo-Kometa spera nell’invito

L'Unione Ciclistica Internazionale ha aumentato - per il solo 2021 - il numero delle squadre partecipanti ai grandi giri. Il team di Ivan Basso in lizza per una wild card

giro d'italia 2019 bologna

L’Unione Ciclistica Internazionale (UCI) ha deliberato ieri – giovedì 4 febbraio – una deroga per il 2021 molto importante, l’aumento da 3 a 4 del numero delle cosiddette “wild card” che ognuno dei tre grandi giri ciclistici (Tour, Giro e Vuelta) può assegnare a squadre che intendono partecipare a queste competizioni.

Ai grandi giri infatti sono ammesse di diritto le 19 formazioni del World Tour (il massimo livello mondiale) e il miglior team di categoria Professional dell’anno precedente, in questo caso la belga Alpecin-Fenix (il secondo sponsor è italiano). A quest’ultima è assegnata una wild card di diritto. Vista la situazione attuale, ovvero la pandemia, l’UCI ha innalzato a 4 il numero di inviti a discrezione dei singoli organizzatori: oltre al “cast” già definitivo quindi ci sono 3 posti per altrettante formazioni Professional. Ogni squadra sarà composta da 8 corridori per un totale di 184 iscritti.

In questo modo aumentano anche le possibilità di vedere al via della corsa rosa la Eolo-Kometa, la neonata formazione diretta da Ivan Basso e da Alberto e Fran Contador che ha nella Eolo di Luca Spada lo sponsor principale. Attualmente sono quattro le squadre italiane che possono aspirare a un invito: oltre alla Eolo-Kometa ci sono la Bardiani-CSF, la Androni-Sidermec (lo sponsor principale, Mario Androni, è di Angera) e la Vini Zabù-Brado-Ktm. Sul tavolo degli organizzatori di RCS Sport ci sono poi le richieste di alcune formazioni estere come la russa Gazprom-Rusvelo e la francese Arkea-Samsic. Posto per tutti non c’è, purtroppo, ma l’invito “aggiuntivo” delibertato dall’UCI per il 2021 permetterà comunque di accontentare almeno un’altra formazione.

Una decisione da parte di RCS Sport è attesa nel giro di poco tempo, anche perché il Giro è la prima corsa a tappe sulle tre settimane prevista dal calendario. Come annunciato ufficialmente ieri, la partenza arriverà da Torino e il Piemonte sarà teatro di numerose tappe: QUI l’articolo che ne parla.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.