La primaria di Luvinate si aggiudica il primo premio in Lombardia nel concorso dell’AICS

Cinque video raccontano le buone pratiche della Pedotti di Luvinate, vincitrice del concorso dell'agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo

Primaria Pedotti di Luvinate

“La sostenibilità si insegna e si impara: la responsabilità è di tutti”: questo il titolo del concorso vinto dagli alunni della Pedotti di Luvinate, prima tra le scuole partecipanti in tutta la Lombardia, evento promosso nell’ambito del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – AICS, agenzia pubblica che si occupa di promozione dello sviluppo internazionale, aiuto pubblico ed emergenze umanitarie.

L’evento di premiazione del concorso si è svolto oggi, 22 aprile, Giornata Mondiale della Terra: i bambini hanno partecipato ad un incontro di confronto da remoto con bambini di tutte le regioni italiane, con momenti di riflessione e condivisione e con la presentazione di alcune buone pratiche di comportamento sostenibile realizzate nelle scorse settimane.  La scuola si è aggiudicata un buono spesa da investire nell’acquisto di materiale didattico.

La scuola primaria, coinvolgendo tutti gli studenti dell’istituto ha realizzato i seguenti video esplicativi delle  5 buone pratiche realizzate:

–Risparmio energetico: Essendo una Green school da ormai 10 anni, è nostra priorità la riduzione di produzione di CO2 emessa in atmosfera e di riduzione dei consumi energetici. Su un’ala della nostra scuola sono posizionati dei pannelli fotovoltaici che permettono di ridurre al minimo la richiesta di energia dalla rete. Periodicamente gruppi di bambini (Guardiani della luce) controllano che le luci vengano spente quando non servono e che i dispositivi elettronici non rimangano in standby. Proprio quest’anno è stata installata una nuova caldaia a basso consumo energetico e da anni sui caloriferi sono presenti termovalvole per la regolazione della temperatura.

–Plastic free: Periodicamente gruppi di bambini (guardiani anti-spreco, guardiani acchiappa-rifiuti) registrano  quali e quanti rifiuti plastici vengono prodotti nella scuola, per poi mettere in atto azioni per migliorare le pratiche già in atto.

–Ekomuro: In seguito ad un’uscita sul territorio presso Villa Toeplitz di Varese, gli alunni hanno appreso tecniche di recupero delle acque piovane attuate da popolazioni che vivono in aree depresse del nostro pianeta. Una di queste tecniche è l’Ekomuro, una parete eco-sostenibile per raccogliere l’acqua piovana e conservarla. Con i bimbi si è tentato di realizzare una di queste pareti da posizionare vicino all’orto della scuola. Dopo la costruzione dell’impianto è stata poi colorata e abbellita con uno sportello di copertura. Tra le metodologie utilizzate c’è la realizzazione di un gruppo di controllo di bimbi, i Guardiani dell’acqua, che periodicamente verificano il corretto utilizzo dell’acqua e il corretto funzionamento degli impianti. Ogni anno partecipiamo alla Giornata mondiale dell’acqua con eventi che coinvolgano le famiglie e l’intera comunità scolastica.

–Spreco Zero:  da anni puntiamo al controllo, durante il consumo dei pasti a mensa, degli sprechi, cercando di trovare soluzioni e alternative in accordo con la ditta appaltata per il catering. Periodicamente gruppi di bambini (guardiani anti-spreco) registrano su tabelle fornite da Green School, quali e quanti rifiuti organici vengono prodotti nella nostra scuola, per poi mettere in atto azioni per migliorare il gradimento dei pasti forniti e ridurne di conseguenza lo spreco.

–Economia Circolare: In occasione della giornata SERR molteplici sono state le iniziative laboratoriali. Il Tinkering da anni è uno dei fiori all’occhiello del nostro Atelier creativo: i bimbi hanno realizzato degli Automata, delle lampade tridimensionali con plexiglas e circuiti elettrici, e addobbi natalizi tutto con materiale di recupero. La metodologia utilizzata è quella del cooperative learning e del problem solving. Da anni esistono i Guardiani della differenziata, gruppi di bimbi che si alternano nel controllo di quanto viene sprecato inutilmente e della raccolta differenziata in generale. Vengono compilate periodicamente tabelle in cui viene registrato quanto rilevato.

“Ci piace realizzare attività laboratoriali in ATELIER dove possiamo esplorare, osservare, sperimentare ed escogitare nuove soluzioni. Secondo i calcoli di CO2 effettuati in collaborazione con Green School –hanno sottolineato i bambini, nel loro racconto dell’impegno a favore dell’ambiente- le emissioni si sono drasticamente ridotte, così come la produzione di rifiuti. A scuola abbiamo inoltre realizzato un Ekomuro per poter irrigare l’orto e il giardino senza sprecare inutilmente acqua potabile. In questo ci viene in aiuto anche l’installazione di una nuova caldaia a basso consumo energetico con l’utilizzo da anni di termovalvole per la regolazione della temperatura sui caloriferi”. Infine, in occasione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare “abbiamo indetto un concorso a scuola dal titolo “Cucina creativa” per cui, insieme alle nostre famiglie, abbiamo prodotto video con ricette antispreco creative, utilizzando cibo in avanzo”.

Il progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” ha l’obiettivo di contribuire ad una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini sui contenuti dell’Agenda 2030 favorendo cambiamenti di comportamento e atteggiamenti attivi per la diminuzione dell’impatto antropico sull’ambiente

 

Eleonora Martinelli
martinellieleonora@gmail.com

Con VareseNews voglio contribuire ad una costruzione positiva del senso di comunità. Dare voce alle persone e al territorio, far conoscere il loro valore. Sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.