Ex-Mizar a Busto Arsizio, obiettivo 250 posti di lavoro

Mercoledì aprirà il supermercato U2 e a seguire diversi marchi prenderanno posto negli spazi commerciali adiacenti. A settembre il centro sportivo sarà pronto e a seguire multisala e palestra

ex-mizar centro commerciale busto arsizio

Sono state presentate oggi le opere pubbliche realizzate lungo l’asse del Sempione a Busto Arsizio dalle società SITIP S.p.a. e MGR S.R.L. nell’ambito della convenzione stipulata con il Comune per l’attuazione del piano di lottizzazione che riguarda l’area ex-Mizar, dove stanno sorgendo nuovi insediamenti commerciali, sportivi e di tempo libero.

Galleria fotografica

Ex-Mizar a Busto Arsizio, i negozi che apriranno a Beata Giuliana 4 di 11

A breve aprirà il supermercato U2, inaugurazione mercoledì, affiancato da Tigotà e a settembre saranno pronti i negozi del capannone a fianco che ospiteranno Burger King, Isola dei Tesori, Per Dormire, una pizzeria e gli uffici italiani di Tedi (catena di negozi di oggettistica) e Ricola. Sempre a settembre dovrebbe aprire anche il centro sportivo con i campi da padel e da calcetto seguiti dalla palestra da 1200 metri quadri, dal cinema multisala e, forse, da un sushi.

L’area sarà anche un volano occupazionale se, come ha dichiarato Marco Reguzzoni di MGR, verranno davvero creati 250 nuovi posti di lavoro: «Non è poco se pensiamo che nell’ultimo periodo, prima della chiusura definitiva nel 2006, la Mizar occupava lo stesso numero di addetti».

Iniziati i lavori di demolizione all’ex-Mizar, parte il progetto di riqualificazione commerciale

Nel frattempo sono state realizzate in tempi record (due mesi) le opere di compensazione viabilistica–ambientale suddivise per lotti. In particolare sono stati realizzati il controviale di accesso all’area di intervento parallelo al Sempione e la sistemazione del cosiddetto ‘Sempione Interno’ (per un valore di Euro 548.00). E’ terminata inoltre qualche settimana fa la rotatoria posta in corrispondenza tra il Sempione e via Cascina dei Poveri (valore Euro 351.000). In autunno si procederà con la riqualificazione forestale delle zone boschive che si trovano dietro l’area di intervento (valore dei lavori Euro 68.000).

La parte privata ha eseguito inoltre a propria cura e spese il rifacimento del manto stradale del Sempione nel tratto compreso tra via Minghetti e via San Gottardo con pavimentazione fonoassorbente (valore Euro 59.000) e provvederà a realizzare un’altra rotatoria in prossimità della Caserma dei Vigili del Fuoco (230.000 Euro).

«Il privato si è mosso molto velocemente e ha realizzato gli interventi viabilistici anche in anticipo rispetto ai tempi, ma anche la parte pubblica ha fatto la sua parte per mettere la proprietà nelle condizione di procedere al meglio – ha detto il sindaco Antonelli -. E’ stato un grande gioco di squadra: con questo intervento il quartiere di Beata Giuliana potrà contare su servizi che mancavano, penso al supermercato che aprirà mercoledì, ma anche alla palestra, al cinema, ai campi da padel, ai negozi che apriranno via via nei prossimi mesi. E’ una piccola cittadella, gradevole anche dal punto di vista estetico, che permette il recupero di un’area non utilizzata da quindici anni, e che sarà anche molto comoda da raggiungere per gli abitanti di sant’Anna grazie al nuovo sottopasso in fase di realizzazione».

Soddisfazione è stata espressa anche dall’architetto Luca Macchi, progettista e direttore dei lavori, che ha spiegato l’intervento: «Abbiamo scelto il colore bianco perchè meno impattante a livello visivo e abbiamo realizzato anche un tratto di pista ciclabile che dovrà essere interconnesso con opere ciclopedonali future. Abbiamo migliorato la sicurezza per gli studenti delle superiori (Ite Tosi ed Enaip) che prima aspettavano il pullman a bordo strada mentre ora sono stati realizzati degli slarghi in entrambi i sensi di marcia. È stato, inoltre, creato un attraversamento pedonale che collega al quartiere e una delle due rotonde sul Sempione: quella già pronta è all’altezza dell’incrocio con via Cascina dei poveri mentre la seconda verrà realizzata all’altezza dei Vigili del Fuoco».

Per Sitip, società proprietaria dell’area che una volta ospitava l’azienda Mizar, è intervenuto il cfo Davide Porta che ha elogiato le imprese che hanno lavorato con grande abnegazione per realizzare le opere private e quelle pubbliche in egual modo.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Luglio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Ex-Mizar a Busto Arsizio, i negozi che apriranno a Beata Giuliana 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.