Isola d’Elba in cima alle preferenze dei turisti: ecco le ragioni

L’isola d’Elba è la più importante tra le isole minori italiane ma, quest’anno potrebbe vivere un periodo di ulteriore splendore dovuto alle buone scelte amministrative interne

isola d'Elba

L’isola d’Elba è la più importante tra le isole minori italiane ma, quest’anno potrebbe vivere un periodo di ulteriore splendore dovuto alle buone scelte amministrative interne. Grazie ad un piano d’azione deciso con l’accordo di tutti i comuni dell’isola oggi l’Elba risulta essere una delle mete più sicure e ben organizzate per la gestione dei flussi turistici. Non è un caso se il settore traghetti isola d’Elba lavora alacremente già da mesi con molte meno flessioni di quanto ci saremmo tutti potuti aspettare. Da una parte vi è la maggior tranquillità per le persone di viaggiare verso mete nazionali mentre, dall’altra, vi sono amministrazioni virtuose, come quelle elbane, che hanno già previsto tutto da mesi con un unico obiettivo: accogliere al meglio i turisti e farli sentire al sicuro. Ecco le principali novità.

I protocolli per l’accoglienza turistica da dieci e lode

Mentre l’isola è a un passo dall’immunità territoriale con tassi di vaccinazione sopra la media, le amministrazioni hanno finalmente dato il via al protocollo di sicurezza per la gestione dei flussi turistici. Si tratta di un piano che prevede una grande varietà di azioni che spaziano dalla regolamentazione degli approdi dei traghetti alla gestione di un fitto calendario di eventi sparso sul territorio. I sindaci dei comuni hanno quindi creato una sorta di strategia dell’accoglienza che si basa sulle caratteristiche morfologiche del territorio e sulle medie di afflusso in rispetto ai periodi di alta e bassa stagione. In pratica è stato costruito e discusso un piano che coinvolga tutte le infrastrutture pubbliche e private con il fine di rendere la stagione turistica piacevole per tutti, residenti inclusi. Il motivo? Semplice: continuare a investire sul turismo sostenibile aiuta le attività del posto a ri-emergere dalla crisi e fa sentire i turisti accolti e sicuri per tutta la durata della vacanza.

Il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte

Quest’anno l’isola festeggia anche il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte. Per questo sono previsti tantissimi appuntamenti culturali e d’intrattenimento a tema che coinvolgeranno personalità dell’isola, eminenti cultori del valoro condottiero e tante altre belle rievocazioni storiche. L’occasione farà da ponte anche per le decine e decine di eventi che sono stati già pianificati fino a ottobre e che interesseranno tutti i comuni con una serrata strategia di gestione degli spazi. Difatti le amministrazioni locali hanno previsto tutto nei minimi particolari: a partire dalla conformazione geografica del territorio saranno svolti eventi di ogni genere senza il rischio di affollamenti. Al contrario tutto è pianificato per consentire ai turisti di partecipare in spensieratezza e ai residenti di vivere in sicurezza tutta la stagione estiva.

Il primato elbano: da anni un’isola sicura e sostenibile

La qualità organizzativa per la stagione turistica non è una novità all’Elba, un’isola impegnata già da molti anni a lavorare per trasformare le rendite del turismo in investimenti per la sostenibilità. Per prima cosa l’isola da sempre rifiuta qualsiasi speculazione urbanistica per cui non esistono gettate di cemento oltre i limiti consentiti, soprattutto a ridosso delle spiagge. L’interesse degli isolani non è quello di aumentare la capacità di accoglienza costruendo alberghi e strutture ma quella di rendere la stagione turistica sicura e accogliente per tutti nel rispetto dell’ambiente circostante. Per questo il turismo elbano è un grande esempio di sostenibilità che dimostra come si possano fare grandi cose a partire da un insieme limitato di risorse. Mari, sentieri e colline sono il tesoro più importante che l’Elba può offrire ai turisti e, proprio per questo, tutte le amministrazioni sono da schierate a tutela degli ambienti naturali e verdi che circondano l’isola.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.