La Provincia nomina Emanuele Poretti nella Consulta Ateneo Territorio dell’Insubria

"Il mio compito sarà quello di consentire alla Provincia e ai Comuni, di sviluppare insieme all’Università progetti per far conoscere meglio agli studenti la realtà dell’ente pubblico

Università dell'insubria di piazza Repubblica

È Emanuele Poretti il nuovo rappresentante della Provincia di Varese in seno alla Consulta Ateneo – Territorio presso l’Università degli Studi dell’Insubria: lo ha nominato il presidente Emanuele Antonelli qualche settimana fa per l’esperienza professionale altamente qualificata, acquisita sia in campo lavorativo, che come amministratore di enti pubblici e di organismi vari.

Come prevede lo Statuto dell’Università, la Consulta Ateneo – Territorio è “sede di interlocuzione tra i rappresentanti dell’Università e le realtà istituzionali, professionali e  associative dei territori di riferimento e le sue attività sono finalizzate al confronto delle rispettive priorità e attese in ordine ai percorsi formativi, nonché a valorizzare l’integrazione tra didattica, formazione, cultura e attività produttive”.

A sottolineare questa importante novità è il consigliere delegato a Istruzione e Formazione Mattia Premazzi: « Penso che la nomina del nuovo membro della Consulta possa rappresentare un’opportunità di rilancio del rapporto tra la Provincia, con le sue funzioni nell’ambito della formazione, e le università del territorio. Partendo proprio dall’Università dell’Insubria vorremmo coinvolgere tutte le università per invitarle a partecipare al ‘Tavolo Unico Scuola, Formazione e Lavoro’, istituito da Provincia e da me coordinato.  Insieme potremo affrontare tutte le tematiche riguardanti la formazione, ma anche la gestione dei dati, l’analisi dei bisogni del territorio in ambito formativo e anche lavorativo: sicuramente le università, per i percorsi e le opportunità che offrono ai giovani,
conoscono molto bene la situazione e quindi, grazie ai loro contributi, il tavolo potrà lavorare in maniera più efficace e la Provincia potrà svolgere in modo migliore il suo ruolo
di indirizzo formativo sul territorio».

«Ringrazio il presidente per la nomina – continua Emanuele Poretti –: il mio compito sarà quello di consentire alla Provincia e, tramite essa, ai Comuni, di sviluppare insieme all’Università delle progettualità che permettano di far conoscere meglio agli studenti la realtà dell’ente pubblico e consentire loro la  possibilità di realizzare stage negli enti, oltre a tesi di laurea dedicate al territorio provinciale. E non solo: i progetti dovranno consentire all’Università di farsi meglio conoscere sul territorio, sia dai giovani, sia dagli enti. Mi
attiverò per contattare le amministrazioni comunali e le realtà sovracomunali che riuniscono i comuni in vari ambiti (cultura, settore idrico, ambiente) per dare il via allo sviluppo di questi progetti in cui vorrei coinvolgere anche l’associazione Alumni Insubria che si sta muovendo molto bene».

«Subito dopo l’estate organizzerò alcuni incontri tematici in varie zone della provincia, in modo da dare il via a queste forme di collaborazione che da ex-amministratore ritengo  fondamentali, vista l’importanza dell’Università per territorio e l’ impegno con cui vogliamo offrire supporto ai giovani» conclude Poretti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.