Centrella propone continuità per Cocquio Trevisago “Gruppo scelto tra chi si è speso per gli altri”

L’intervista a 360 gradi su diversi temi che riguardano la vita del paese. “I nostri progetti non sono altro che la prosecuzione di tutto ciò che abbiamo creato nel comune in questi anni”

elezioni amministrative 2021 cocquio trevisago

«Il gruppo “Insieme per Crescere” è nato nel 2015 dall’incontro di persone con un reale pensiero innovativo per il proprio territorio. Allora Cocquio Trevisago era percepita dalla popolazione come un comune carente a tutti i livelli, dal supporto sociale alla sicurezza, dalla viabilità alle progettazioni scolastiche e urbanistiche».

Danilo Centrella, sindaco di Cocquio Trevisago che si ricandida per le elezioni amministrative presenta così il suo gruppo. Uno spazio che Varesenews ha voluto dedicare ai candidati per consentire di esprimere liberamente le proprie idee su alcune tematiche importanti per il paese, senza limiti di spazio.

«Il nostro Gruppo ha amministrato il paese negli ultimi 5 anni con grande entusiasmo, nonostante abbia dovuto affrontare, come molti altri comuni, un ritardo di due anni nella realizzazione di molti progetti a causa dell’emergenza COVID che ha impegnato in maniera totalizzante tutti i componenti dell’amministrazione (di maggioranza) e tanti volontari: ed è su tale criterio che sono stati scelti i nuovi consiglieri, tutti protagonisti del mondo del volontariato nel nostro territorio, che hanno dimostrato il loro valore e il loro altruismo incondizionato in supporto della popolazione in questi difficili anni. Un gruppo quindi, il nostro, che a differenza di altri non maschera nella dicitura “civico” un minestrone di differenti orientamenti politici, ma che conosce i cittadini per averli aiutati e supportati, senza l’appoggio di alcun partito e senza pressioni esterne.
I progetti del nostro prossimo mandato quindi non sono altro che la continuità di tutto ciò che abbiamo creato nel comune in questi anni».

Giovani e scuola

«Gli edifici scolastici, come sede di crescita dei bambini di Cocquio Trevisago, sono stati considerati da subito la priorità per questa amministrazione. Sono ben noti ai cittadini gli ingenti interventi strutturali per la loro manutenzione (serramenti, imbiancature, impianto elettrico, antincendio, ecc) e per la palestra, lasciataci in pessimo stato di progettazione e manutenzione (rifacimento totale del tetto, rimbiancatura e nuovo solamento). La paelstra è ora finalmente pronta alla valutazione per la certificazione CONI, non ancora avvenuta per il subentrare dell’emergenza sanitaria. E’ inoltre intenzione del nostro gruppo di lavoro potenziare i numerosi progetti creati per i bambini: incontri tra studenti e Protezione Civile, Carabinieri, Volontari e Vigili del Fuoco; Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze; servizio Pedibus; supporto al corpo docenti per uscite alla scoperta del nostro territorio e per iniziative quali orientamento al lavoro. Ancora: educazione stradale, visite in casa di riposo e aziende locali Progetto Green School. Si procederà alla valorizzazione del prato adiacente alle scuole con il posizionamento di attrezzi per gli sport di gruppo e verranno creati pergolati e tettoie di protezione per l’uscita in sicurezza degli studenti. Creeremo “orti verticali” sugli edifici scolastici e proporremo corsi di botanica per bambini, al fine di abituare i giovanissimi alla cura del verde, in un’ottica di formazione sull’ecologia. Verranno decorati gli atri delle scuole per renderli ambienti accoglienti e stimolanti, creando quel benessere necessario a incentivare la creatività e il desiderio di vivere la scuola non solo come luogo educativo, ma anche come “teatro” di crescita. Organizzeremo viaggi di istruzione per i ragazzi e “gemellaggi” culturali con altri paesi, per favorire scambi ed educare all’integrazione. Creeremo una “sala studio” multimediale e un centro aggregativo dedicato ai ragazzi, dove progettare percorsi con personale specializzato, rivolti a potenziare le capacità peculiari di ognuno. Daremo il via al progetto “Adottiamo un nonno” per rafforzare il percorso di solidarieta’ intergenerazionale.

elezioni amministrative 2021 cocquio trevisago

Lavoro e Mobilità

«Durante il primo mandato, alla creazione di gruppi di ascolto per future e neo mamme e di uno sportello di aiuto psicologico gratuito, abbiamo affiancato uno sportello dedicato al supporto per la ricerca di un impiego, che intendiamo potenziare, consapevoli dell’importanza di un confronto con personale specializzato per persone in cerca di lavoro. Conoscendo l’importanza strategica del tessuto commerciale presente nel nostro territorio, intendiamo mettere in atto azioni concrete a supporto delle piccole attività commerciali.
Punteremo su attività promozionali e di sviluppo all’interno del nuovo Distretto del Commercio (in collaborazione con i comuni di Besozzo, Monvalle e Gemonio), ma anche su sgravi fiscali per la piccole attività artigianali e per i giovani imprenditori. Anche la riqualificazione del quartiere Medù avrà l’obiettivo di favorire un reale utilizzo commerciale integrato nel nostro paese.
Potenzieremo le attività promozionali (con video, cartellonistica, eventi ad hoc) per valorizzare i piccoli commercianti del nostro comune. Istituiremo una fiera annuale nell’area del parco comunale e del parco polivalente, che prevederà bancarelle e iniziative ricreative a margine. Siamo convinti che la mobilità attiva e passiva nel nostro paese sia determinata dalla riqualificazione urbanistica del territorio. Impreziosendo il nostro comune infatti aumenta la qualità di ricerca per famiglie che scelgono Cocquio per il “bel vivere”. Per tale motivo vi è stato un importante stanziamento di risorse per la completa messa a norma di numerose vie, come Via Carnisio, Via San Bernardo, Strada Cerro e di strutture ricreative come il parco comunale, il parco polivalente, e delle zone cimiteriali. Proseguiremo con il progetto di completa asfaltatura delle strade del paese e della realizzazione di una struttura aggregativa in centro paese, dove ora vi è lo scheletro di un campo sportivo con vincoli giuridici».

Frazioni e comunità locali

«Purtroppo il nostro paese soffre di un importante campanilismo di frazione: per tale motivo agiamo sempre nella consapevolezza che il gruppo amministrativo debba essere disponibile e obiettivo “per tutte le frazioni e per tutte le stagioni”, per scongiurare i privilegi di frazione e disponibile a tutte le stagioni della vita, dai bambini ai giovani ed anziani. Riteniamo che le Associazioni siano una realtà importantissima per il tessuto sociale del nostro paese, e continueremo a promuovere e sostenere le loro attività e iniziative al fine di coinvolgere un sempre maggior numero di persone e di aumentare la visibilità attraverso una comunicazione chiara ed efficace.
Nello scorso mandato abbiamo creato un nuovo Regolamento per l’elargizione di patrocinio e contributi economici trasparenti a favore delle nostre Associazioni. Abbiamo inoltre operato un riadattamento  e ristrutturazione di locali comunali (Sala Polivalente, Cà Tognola, locale Stazione Nord) con concessione gratuita per le attività delle nostre  Associazioni e permesso ad esse la concessione gratuita del teatro di Caldana.
Proseguiremo con la pubblicazione di bandi per l’accesso a contributi pubblici e creeremo sinergie con le realtà locali, dalle scuole agli esercizi commerciali ad altre associazioni di comuni limitrofi, per implementare una “rete” di relazioni sociali che siano il fondamento per un sano impiego del “tempo libero” per tutte le fasce d’età. Per garantire la sicurezza dei cittadini e la tutela del patrimonio pubblico e privato, puntiamo a sviluppare ancor di più il progetto di “Controllo del Vicinato”, e potenzieremo il controllo del territorio con droni e telecamere in ausilio alla polizia locale per limitare le azioni criminali, utilizzando anche unita’ cinofile. In ambito di sicurezza stradale, verranno create due rotonde lungo via Milano per migliorare la viabilità e posizionati dossi per limitare la velocità; si procederà alla completa asfaltatura delle vie sterrate del paese con creazione di una nuova viabilità e verranno istituiti corsi di educazione stradale e di guida sicura per i neopatentati. Verrà infine completata l’illuminazione stradale con luci a led a basso consumo. L’offerta culturale prevederà spettacoli di vario genere (danza, teatro, musica, mostre, ecc) che si terranno sia in teatro che in altre location dislocate nel territorio comunale (cortili privati, sedi di associazioni, parco comunale) per valorizzare qualsiasi luogo che possa adattarsi ad ospitare eventi, allargando così i “confini culturali” del nostro comune. Punteremo sulla centralità della Biblioteca Comunale, che sarà sempre più luogo di aggregazione e polo culturale, sia grazie all’offerta dei corsi sportivo-ludico- ricreativi di CocquioCorsi, le cui proposte verranno ancora incrementate, che grazie ad incontri con autori e conferenze di carattere storico-letterario e a laboratori gratuiti per bambini. Inoltre, per incentivare alla lettura i giovani, creeremo gruppi di lettura specifici per adolescenti e ragazzi, in sinergia con la scuola. Pensando ad una biblioteca itinerante, posizioneremo bacheche per lo scambio libri in ciascuna frazione del paese. Per la valorizzazione delle risorse culturali-storico-paesaggistiche del nostro Comune, istituiremo un concorso fotografico per catturare gli scorci più belli e punteremo alla riqualificazione degli edifici ad interesse storico del paese, in particolare del vecchio mulino lungo la pista ciclabile, dove desideriamo creare un Museo del paese».

Ambiente e turismo

«Molto è stato fatto in questi cinque anni per l’ambiente ed il turismo dal nostro gruppo amministrativo: la creazione del parco polivalente con area verde e attrezzature per sport di gruppo (calcio, basket, beach volley); il patrocinio e supporto organizzativo a manifestazioni sportive provinciali, nazionali e internazionali (Camminiamo Insieme, gareciclistiche  a livello nazionale e paraciclistiche su strada e mountain bike, corsa in montagna, scacchi) e tariffario agevolato per l’affitto della Palestra Comunale per le associazioni sportive Cocquiesi; l’installazione di attrezzi per il fitness presso il Parco Comunale in Via Marconi e la valorizzazione strutturale del parco del paese; la creazione di “Itinerari di Cammino” permanenti attraverso tutte le frazioni del nostro Comune; la realizzazione della Pista Ciclabile (collegamento con Gavirate e con Besozzo): proseguiremo nella sensibilizzazione dei cittadini alla raccolta differenziata, cercando di migliorare ulteriormente il servizio; istituiremo giornate ecologiche anche in collaborazione con le scuole. Abbelliremo le vie del paese aumentando il verde pubblico con fioriere e piante creando il progetto “Adotta una strada”, affinché i cittadini possano collaborare al decoro del proprio quartiere, anche grazie al posizionamento di appositi cestini nelle varie frazioni e nei luoghi di maggior afflusso turistico. Dopo l’apertura della nuova pista ciclabile che congiunge Cocquio a Besozzo, punteremo al suo completamento verso Laveno e Gavirate. Promuoveremo anche nuovi sport praticabili presso il parco polivalente (tennis, skate, padel, beach volley), e creeremo sia manifestazioni sportive locali che grandi eventi sportivi nazionali, anche grazie alla certificazione della palestra comunale presso le scuole di Via Motto dei Grilli, che potrà così ospitare grandi eventi agonistici. Promuoveremo la “cultura dello sport” come valore educativo fondamentale per la crescita e lo sviluppo psico-fisico dei nostri ragazzi, anche attraverso incontri e attività in sinergia con le scuole, ma anche per i meno giovani, implementando i gruppi di cammino “Speedy Cocquio” e promuovendo l’utilizzo della bicicletta sulle piste ciclopedonali. Daremo il massimo supporto alle storiche associazioni sportive del nostro comune, orgoglio di tutta la comunità, valorizzandone gli atleti, gli eventi e le competizioni. Posizioneremo cartellonistica di segnalazione dei luoghi più emblematici del nostro territorio (chiese, monumenti storici, parchi, luoghi di interesse vario) nell’ottica di una sempre maggiore accoglienza turistica».

Salute e servizi sociali

«Come a tutti noto, il nostro comune ha dovuto fronteggiare la più grave crisi sanitaria e sociale degli ultimi 100 anni. Le nostre azioni sono state esempio di numerosi comuni e città e forza per proseguire il nostro impegno nel sociale.
Oltre al completo supporto fornito a malati ed agli anziani a domicilio, ci siamo impegnati nell’organizzazione strategica dei servizi alle fasce più deboli con: attivazione di gruppi di ascolto per future e neo mamme; attivazione di uno sportello di aiuto psicologico gratuito e aperto a tutti; attivazione di uno sportello di supporto per la ricerca di un impiego; acquisto di mezzi comunali attrezzati  per il trasporto di persone in carrozzina, attivazione di un servizio di trasporto anziani per cure mediche o per fare spesa; capofila di un progetto per il contrasto alla dipendenza da gioco; coordinamento e supporto dei volontari del nostro Comune; assistenza dei cittadini nel periodo di emergenza COVID in vari settori. E’ nostra intenzione quindi proseguire e potenziare i progetti in essere. Il nostro è uno dei primi e pochi comuni ad avere dato voce ai bambini e giovani del paese con l’istituzione Creazione del progetto Consulta Giovanile e Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze, che prima non avevano modalità di espressione. E’ nostra intenzione proseguire e potenziare tali progetti, per sensibilizzare i giovani sull’importanza di un impegno civico a supporto dell’intera comunità, per questo assegneremo loro spazi all’aperto e in edifici comunali per sviluppare progetti e iniziative. Tra le priorità del nostro programma vi è l’aiuto alle fasce sociali più deboli, in particolare anziani e disabili. A loro garantiremo assistenza domiciliare integrata, la creazione di un centro diurno e il potenziamento delle attività del centro anziani del paese; inoltre, in sinergia con il gruppo di volontariato, manterremo il “servizio spesa e acquisto farmaci” a domicilio e/o con accompagnatore. Per facilitare lo spostamento dalle frazioni verso il centro del paese alle persone anziane verrà istituito un servizio bus Cocquio-Caldana-Cerro, e per aumentare i servizi ricreativi organizzeremo gite e visite guidate sul territorio. Potenzieremo il Centro Estivo Comunale rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, inserendovi ulteriori corsi, laboratori e gite sul territorio per arricchire l’offerta formativa e offrire un valido supporto nella gestione del tempo libero dei figli di genitori che lavorano. Parteciperemo a bandi pubblici rivolti al sociale per creare una sinergia anche con altri comuni e realtà associative del territorio al fine di tutelare le fasce più deboli della popolazione. Proseguiremo con le iniziative dedicate alla tutela della salute: giornate di formazione, incontri con esperti e momenti di confronto su tematiche legate all’alimentazione, alla prevenzione e all’attività fisica, in collaborazione con la Farmacia e con i medici di base del nostro comune».

Andrea Camurani
andrea.camurani@varesenews.it

Un giornale è come un amico, non sempre sei tu a sceglierlo ma una volta che c’è ti sarà fedele. Ogni giorno leali verso le idee di tutti, sostenete il nostro lavoro.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.