Pro Patria ospita la Virtus Verona, sfida per uscire dalla bassa classifica

Domenica 3 ottobre (14:30) allo Speroni va in scena la settima di campionato. Pro Patria e Virtus appaiate entrambe a 4 punti. Prina: “Non è questo il momento di guardare la classifica. 434 possibile variante offensiva” 

Pro Patria - Padova 2a1 (26.9.21)

Tre punti per trovare certezze. Per la settimana del girone A di Serie C – in scena domani, domenica 3 ottobre (14:30) – la Pro Patria ospita allo Speroni di Busto la Virtus Verona, due squadre, appaiate verso i bassifondi della classifica (4pt), che condividono lo stesso obiettivo: trovare una quadra e risalire la classifica.

Una classifica senza dubbio tutt’altro che bella – troppo presto per parlare di zona playout – ma che (ancora) non spaventa mister Prina, consapevole del momento di difficoltà attraversato dalla squadra, a corto di punti: «Sono realista, e nel mio realismo non faccio considerazione dopo sei partite di campionato – ha commentato l’allenatore biellese questa sera alla viglia del match – sono un uomo di campo, sono un allenatore e so benissimo che i conti si fanno non a questo periodo. Sono convinto che a fine campionato raggiungeremo l’obiettivo salvezza».

Ma se Atene prova a non piangere, Sparta non ride. La Virtus di Luigi Fresco è infatti ancora a secco di vittorie, con quattro punti ottenuti nelle ultime quattro partite, tutte pareggiate, tre della quali (Legnago, Pergolettese, Pro Vercelli) subendo una rimonta.

Sfida che sarà tattica e mentale. In questo primo quarto di campionato veneti hanno alternato 4312 e 4231, prediligendo il rombo, «Importanti saranno gli aspetti tattici – conferma Prina -. Dovremo essere bravi a leggerli a partita in corso». Ma ancora più importante, sottolinea l’allenatore dei Tigrotti, «sarà l’aspetto mentale. Siamo fiduciosi e siamo consapevoli che dobbiamo crescere e migliorare. Quella di domani può essere una partita che ci può dare molto sotto quest’aspetto».

Dopo le ultime sconfitte, quella sfortunata contro il Padova e quella brutta a Lecco – dove la Pro Patria ha perso la storica imbattibilità decennale – i tigrotti con ogni probabilità scenderanno comunque in campo con il collaudato 352, anche se Prina non ha escluso totalmente escluso una la variante più offensiva 343, magari a partita in corso: «In questo momento può essere un’alternativa ma al nostro percorso non serve un eccesso di idee, ma al contrario bisogna cercare di fare bene poche semplici cose» In una parola, “concretezza”.  «Il 434 – prosegue Prina – prenderà ad ogni modo sempre più piede come modulo offensivo».

Non sarà facile domani, perché non è mai facile o immediato uscire da una crisi di risultati, ma, proprio per questo, per la Pro Patria «è il momento del lavoro». Crisi che secondo qualche giornale alimenterebbe addirittura voci di panchina a rischio. Voci che Prina ha stroncato sul nascere: «Quando ho sposato questo progetto, ho spostato un progetto definito, logico, con giovani molto bravi e giocatori molto affidabili. Non mi definisco né aziendalista né masochista, sono un allenatore funzionale a questo tipo di squadra e società».

CLASSIFICA – Padova 18 – Pro Vercelli 14 – Sudtirol, AlbinoLeffe 13 – Lecco 12 – Feralpisalò, Renate 10 – Trento 9 – Triestina 8 – Mantova, Giana, Seregno, Piacenza 7 – JuventusU23 6 – Fiorenzuola 5 – Virtus Verona, Pergolettese Pro Patria 4 – Legnago 2 – Pro Sesto 1

GLI ARBITRI – Sarà Domenico Leone della Sezione di Barletta ad arbitrare Pro Patria – Virtusvecomp Verona. A completare la terna, gli assistenti Francesco Piccichè della Sezione di Trapani e Andrea Maria Masciale della Sezione di Molfetta. Quarto Ufficiale Jules Roland Andeng Tona Mbei della Sezione di Cuneo.

DIRETTA VN –  La diretta dell’incontro è già iniziata su VareseNews (LEGGI QUI). Come sempre potrete partecipare al nostro liveblog commentando in tempo reale la sfida o interagendo con l’hashtag #DirettaVn sui social.

Marco Tresca
marco.cippio.tresca@gmail.com

 

Rispettare il lettore significa rispettare e descrivere la verità, specialmente quando è complessa. Sostenere il giornalismo locale significa sostenere il nostro territorio. Sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.