EMA approva il vaccino di Novavax realizzato con le proteine del virus

L'Agenzia europea del farmaco ha approvato il quinto vaccino a disposizione contro il SarsCoV2. È riservato alla popolazione maggiorenne

novavax

L’EMA, l’Agenzia del farmaco europeo, ha approvato il quinto vaccino anticovid. Si tratta del prodotto realizzato da Novavax chiamato Nuvaxovid. La notizia, attesa da tempo, è  legata alla tecnologia impiegata e che viene utilizzata da da decenni: il farmaco usa le proteine dell’agente patogeno – antigeni –  per stimolare il sistema immunitario.  

Nuvaxovid, spiega Ema in una nota, è un vaccino i cui dati soddisfano i criteri Ue per efficacia, sicurezza e qualità. I risultati delle ricerche mostrano un’efficacia del 90% sul ceppo originale di SARS-CoV-2 e alcune varianti preoccupanti come Alpha e Beta, ma non si hanno evidenze sufficienti per la sua risposta in merito alle altre forme, in particolare l’omicron. 

Due gli studi condotti dalla casa farmaceutica: uno con 30.000 partecipanti  in Messico e negli Stati Uniti che ha mostrato  una riduzione del 90,4% del numero di casi sintomatici di Covid-19 da 7 giorni dopo la seconda dose; il secondo, condotto nel Regno Unito con 14.000 volontari, ha mostrato una riduzione simile del numero di casi sintomatici di Covid-19, con l’efficacia del vaccino all’89,7%. ll’efficacia di Nuvaxovid contro altre varianti preoccupanti, incluso Omicron”.

Il vaccino è riservato agli over 18 anni. L’Unione Europea ha sottoscritto nell’agosto scorso un accordo per l’acquisto d 200 milioni di dosi. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.