Ricerca

» Invia una lettera

La Finta Indignazione

1 di 1

La Finta Indignazione
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

2 Giugno 2021

Giovanni Brusca è stato liberato dopo 25 anni di reclusione. Autore di più di 100 omicidi possiamo stimare che abbia passato una pena di 3 mesi per ogni persona uccisa.

Subito il teatrino politico si è levato in un coro di indignazione per questa scarcerazione che ripetot essere perfettamente legale e basata sul Codice Penale esistente.

Ma che vi indignate a fare cari politici (dal PD alla Lega passando per FI)?
Pensate che qualcuno creda ancora alla vostra finta compassione per le vittime? Del resto queste sono le leggi che avete votato, questa è la giustizia che ci meritiamo e che mai avete voluto seriamente riformare se non a colpi di slogan e poco più. Quindi fateci il favore, a noi tutti italiani onesti, vittime della vostra inconcludenza ed incapacità. Di fronte ad atti come questi che sanciscono la resa del diritto e dello Stato statevene tutti zitti e fatevi un bel mea culpa.

Noi che non siamo giuristi, noi che non siamo dotti ed acculturati come voi , a noi popolino ignorante quello che ci balza all’occhio è che in questo paese chiamato Italia puoi commettere ogni efferatezza possibile ma la pena non sarà mai commisurata al crimine commesso.

Per non parlare poi dei reati fiscali, amministrativi o ambientali…lì c’è il perdono automatico con tanto di cospicuo sconto di pena o di maltolto.

A dire che poco tempo fa vi siete pure impegnati recitando la commemorazione di Falcone e Borsellino. Per contrappunto questa scarcerazione è uno schiaffo in piena faccia agli italiani che lavorano tutti i giorni e pagano le tasse, una offesa verso le vittime di questi crimini e verso il popolo italiano, inerme spettatore del declino voluto e cercato in questo paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.