Quantcast

Ricerca

» Invia una lettera

Shoah e Foibe

1 di 1

Shoah e Foibe
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

2 dicembre 2019

Caro Direttore

Pulizia etnica
Genocidio
Odio razziale
Violenze, massacri
Sono queste le componenti che accomunano Shoah e Foibe.
Si trattò in ambedue i casi di una sistematica epurazione violenta di persone inerti solo colpevoli di essere ebrei o italiani.
E allora perché voler distinguerli e non equipararli come giustizia impone ?
Una certa sinistra, rimasta comunista, concettualmente legata alla manichea distinzione tra massacrati buoni e massacrati non buoni, faccia un esame della sua storia e del suo passato e si renda conto che esistono solo persone violentate, uccise solo perché diverse.
I morti massacrati istriani delle foibe comuniste sono in tutto simili ai morti ebrei nei lager nazisti e ai giudicati non comunisti ortodossi morti nei gulag sovietici e meritano lo stesso rispetto !
Comunismo e nazi-fascismo anche in questo caso sono similari nei metodi e nelle finalità : eliminare coloro che non sono comunisti o nazi-fascisti, diversi !
Cordiali Saluti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Gianfredo Ruggiero
    Scritto da Gianfredo Ruggiero

    Non sarebbe il caso di andare oltre e stendere un pietoso velo sulle brutte vicende del passato che inevitabilmente riaprono ferite che mai saranno rimarginate a causa dell’ingerenza della politica?
    27 gennaio, 25 aprile, 10 febbraio servono solo a rinfocolare vecchie polemiche di cui, con tutti i problemi che ci assillano, non ne vedo la necessità: aboliamole e sostituiamole con una grande ricorrenza dedicata a tutte le vittime della barbarie umana.