Gianfredo Ruggiero

GIOVANNI RUGGIERO

  • Vive a LONATE POZZOLO VA

Seguimi su

I miei commenti (54)

  1. Tuto è partito dalla denuncia della Segre di ricevere 200 messaggi di odio al giorno. A tutt’oggi, nonostante le sollecitazioni, di questi fantomatici messaggi non se ne visto neppure uno. Siamo certi che non si tratti di una montatura con finalità prettamente ideologiche?

    in A proposito della Commissione Segre

    14 Novembre 2019 @ 8:35
  2. Protestare è sempre legittimo, normalmente lo si fa contro il governo e non, come nel caso delle sardine, contro l’opposizione. Forse sono consapevoli che Salvini sarà il prossimo capo di governo per cui partono in anticipo. A parte le battute, quello che mi colpisce è la totale mancanza di contenuti. Dicono di essere giovani però non parlano dei problemi dei giovani e di come superarli. Dicono di essere proiettati al futuro invece guardano al passato mentre intonano Bella Ciao. Sento tanti buoni propositi e tanti auspici, perfettamente condivisibili, ma totalmente privi di idee realizzabili. Ho il dubbio che sia solo un’operazione di facciata a sostegno di quei partiti che mandano avanti i giovani perché non hanno il coraggio di presentarsi con il loro vero volto. Mi sbaglio?

    in Cosa vuol dire essere una sardina

    2 Dicembre 2019 @ 11:56
  3. Non sarebbe il caso di andare oltre e stendere un pietoso velo sulle brutte vicende del passato che inevitabilmente riaprono ferite che mai saranno rimarginate a causa dell’ingerenza della politica?
    27 gennaio, 25 aprile, 10 febbraio servono solo a rinfocolare vecchie polemiche di cui, con tutti i problemi che ci assillano, non ne vedo la necessità: aboliamole e sostituiamole con una grande ricorrenza dedicata a tutte le vittime della barbarie umana.

    in Shoah e Foibe

    2 Dicembre 2019 @ 12:01
  4. Le sardine rappresentano l’ultima spiaggia di una sinistra alla deriva.
    L’Italia affonda e loro cantano Bella Ciao…

    in Perchè le sardine non hanno futuro

    12 Dicembre 2019 @ 18:18
  5. Per una persona incivile ci sono migliaia e miglia di persone che pur non condividendo le idee altrui, manifestano il loro pensiero in maniera educata e rispettosa. Giusto denunciare, ma evitiamo di enfatizzare per non creare ulteriori contrapposizioni ideologiche: i maleducati, che non hanno colore, non aspettano altro per esacerbare gli animi nascondendosi dietro l’anonimato.

    in “Hanno insultato mia mamma e mia figlia, ma lottiamo per un mondo migliore”

    12 Dicembre 2019 @ 18:31
  6. Egr. Sig. Mantovani,
    io ho esposto la mia tesi lei invece, a corto di argomenti, si limita a battute che non fanno ridere neppure i polli. Rilegga il mio intervento e mi dimostri punto per punto dove sarebbero le incongruenze, altrimenti taccia e non faccia perdere tempo ai lettori interessanti.
    Gianfredo Ruggiero, Circolo Excalibur

    in Protesta contro natura

    18 Dicembre 2019 @ 8:51
  7. Sig. Felice, se lei considera castronerie le mie considerazione, le consiglio di ascoltare le parole del premio Nobel per la Fisica Carlo Rubbia https://www.youtube.com/watch?v=4_T1QNRtToc e del professor Zichichi e il manifesto dei 500 scienziati che denunciano come infondate le teorie balzane ora di moda.
    Apprezzo la sensibilità della sedicenne, meno chi la strumentalizza.

    in Protesta contro natura

    12 Dicembre 2019 @ 18:16
  8. La peggiore delle ingiustizie è quella che non tiene conto delle differenze: una madre aiuta prima i suoi figli, e dopo, se ne ha la possibilità, i figli degli altri. Cosa che dovrebbe fare uno stato a cui sta a cuore l’esistenza del proprio popolo.
    Saluti.
    RG

    in “Vivere insieme”, al via il progetto di co-housing tra italiani e rifugiati

    13 Novembre 2017 @ 18:53
  9. La ”diversa” sessualità è una questione intima e personale e, in quanto tale, va rispettata. Ma non imposta come stile di vita, oltre tutto con sfumature ben si prestano ad essere utilizzate come paravento dai pedofili di ogni risma.

    in Di transessualità si può parlare?

    23 Febbraio 2017 @ 21:04
  10. Ma quali profughi… ma li vedete che sono tutti giovani e pimpanti. Le donne i bambini vanno sicuramente accolti nel migliore dei modi, ma questi giovincelli… quando c’è stata la guerra civile in Italia i giovani di allora non sono fuggiti in Svizzera, sono rimasti a combattere per la loro patria, chi con il fazzoletto rosso e chi con la camicia nera. Questi qui invece…e dobbiamo pure mantenerli. Pensiamo ai nostri terremotati che vivono nelle roulotte al freddo…
    Gianfredo

    in La festa per i migranti fa esplodere l’odio xenofobo su Facebook

    31 Gennaio 2017 @ 18:55

Foto dei lettori (0)

Notizie (0)

Auguri (0)

Viaggi (0)

Nascite (0)

Matrimoni (0)

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.