La biblioteca Majno apre le porte ai ragazzi

La biblioteca civica “Luigi Majno” di Gallarate partecipa alla giornata domenicale di Open Day delle biblioteche lombarde. "Full immersion" ella letteratura per l'infanzia e laboratori per i bambini

Una piramide di libri per una giornata speciale da trascorrere in biblioteca. Per domenica 4 aprile, promossa dalla Regione Lombardia come giornata di apertura delle biblioteche lombarde, la biblioteca civica “Luigi Majno” di Gallarate propone una “full immersion” nella letteratura per l’infanzia, arrivando, con il Progetto Lilliput di Marano Vicentino, a costruire all’interno della struttura di piazza San Lorenzo 5, una vera e propria piramide da esplorare da parte dei bambini al termine dell’incontro in programma nel pomeriggio.

 

Ma non solo: quest’anno l’adesione della biblioteca di Gallarate alla giornata di apertura promossa dalla Regione Lombardia va oltre: per tutta la domenica, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30, sarà possibile visitarla, usufruire del servizio di prestito  e inoltre funzioneranno gratuitamente i servizi della Sala Multimediale.

 

Alle 10.30 la relatrice Elisabetta Lombardi del Progetto Lilliput spalancherà “Una valigia di libri”: saranno presentati ai genitori, agli insegnanti e a tutti coloro che sono interessati a conoscere il mondo dell’ editoria per i bambini, gli autori e le collane rivolte ai bambini, attraverso la lettura e la conoscenza di alcune tra le più significative storie pubblicate negli ultimi anni.

Nel pomeriggio, alle 15.30, spazio tutto dedicato ai bambini, alla scoperta dei libri nella piramide. I bambini si imbarcheranno in un viaggio nell’Antico Egitto, attraverso letture e libri, posseduti dalla biblioteca; la magia proseguirà nell’avventura esplorando la piramide, di grandi dimensioni, che sarà realizzata nella biblioteca, in una scoperta tra le varie sale di cui si compone la piramide, considerata il simbolo della civiltà egiziana.

 

Due momenti che sembrano distinti, ma che invece si collegano in una splendida connessione: promuovere e incentivare la lettura fin da piccoli, sviluppare un contesto teso a promuovere questo piacere alla lettura in un rapporto costruttivo e positivo tra bambino e libro, ma anche tra agenzie educative e libro per l’infanzia. 
Questo il grande messaggio che si vuole lanciare alla scuola e alla famiglia, 
Considerando che da anni la biblioteca civica “Luigi Majno” di Gallarate si distingue, nella sua Sezione Ragazzi, per iniziative di promozione della lettura rivolta alle scuole, dalle materne alle medie, con biblioteche itineranti, laboratori di lettura in biblioteca e incontri con gli autori.

 

«Grande è l’approvazione per l’iniziativa di apertura domenicale delle biblioteche proposta dalla Regione Lombardia – commenta il Presidente della Commissione di Gestione della biblioteca civica “Luigi Majno”, Isabella Peroni – e sono molto soddisfatta che quest’anno riguardi l’intera giornata, rivolgendosi sia agli adulti sia ai bambini, con un occhio di riguardo per i più giovani. L’attenzione della nostra biblioteca per i piccoli lettori è sempre molto alta e la collaborazione con il mondo della scuola molto forte: l’iniziativa del 4 aprile rende ancora più stretto questo importante legame, anche con le famiglie».

 

L’open day delle biblioteche pubbliche a livello regionale è giunta al suo terzo appuntamento: la proposta della Regione Lombardia si inserisce nella volontà di garantire un’apertura straordinaria delle biblioteche in una giornata festiva, presentandone i servizi. Le passate edizioni si sono rivelate un successo.

Le iniziative sono naturalmente gratuite, ma, per motivi organizzativi e di spazio, il laboratorio per i bambini mette a disposizione un massimo di 30 posti e la prenotazione è obbligatoria: basta rivolgersi alla biblioteca in piazza San Lorenzo (telefono 0331 795364).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.