Oasi Boza, completato il progetto “Natura e territorio”

Il progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo nell’ambito dei bandi 2003 sull’educazione ambientale

È stato completato il progetto “Oasi LIPU Boza, natura e territorio”, finanziato dalla Fondazione Cariplo nell’ambito dei bandi 2003 sull’educazione ambientale.

Il progetto, coordinato da Massimo Soldarini – responsabile dell’Ufficio Regionale Lombardia-Piemonte della Lipu – si è avvalso di numerosi volontari e di diverse figure professionali (alcuni biologi e naturalisti, un architetto, una disegnatrice, un grafico ed un esperto in comunicazione ambientale e pedagogica) per la realizzazione di materiale didattico e divulgativo relativo all’Oasi Boza di Cassano Magnago.

Sono stati prodotti un CD-rom tal titolo “Oasi Boza, la natura e la storia” che consente all’utilizzatore di effettuare una visita virtuale all’oasi, potendo scegliere tra le varie stagioni oppure di compiere un viaggio nel tempo. Il CD comprende anche una sezione appositamente concepita per gli utenti con deficit visivo e inoltre propone un lavoro a cura dell’Istituto Comprensivo “Dante” di Cassano Magnago; un “sussidiario” cartaceo dal titolo “Piccola guida all’Oasi Boza”. La particolarità di questa pubblicazione consiste nel fatto che è stata realizzata con la collaborazione degli alunni delle scuole di Cassano Magnago che nel corso degli anni, nell’ambito del piano didattico svolto dalla LIPU, hanno realizzato testi e disegni sull’Oasi Boza; un pannello interattivo che illustra l’evoluzione dell’area confrontando tre diversi periodi: i primi secoli dopo Cristo, gli anni cinquanta (quando era in funzione la fornace che con i propri scavi ha dato origine allo stagno della Boza) ed i giorni nostri; alcuni originali giochi didattici a tema naturalistico, alcuni dei quali appositamente progettati per essere destinati a non vedenti ed ipovedenti; una guida vocale finalizzata a facilitare la fruizione dell’Oasi; una serie di schede didattiche.

Il progetto ha inoltre consentito alla nostra associazione di dotarsi di materiale necessario allo svolgimento di progetti innovativi di educazione ambientale quali computer portatile, videoproiettore, microscopio collegabile ad una telecamera, fotocamera e videocamera digitale.

Sempre grazie a questo progetto sostenuto dalla Fondazione Cariplo, nell’anno scolastico 2005-2006 è stato possibile svolgere attività didattica in 35 classi delle scuole di Cassano Magnago, coinvolgendo nello studio dell’Oasi Boza circa 700 tra bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie. «Il principale obiettivo del progetto era proprio quello di consolidare ulteriormente l’attività didattica dell’Oasi Boza – spiega Massimo Soldarini -  che dall’11 ottobre del 1998 (giorno dell’inaugurazione dell’area protetta) ad oggi è già stata oggetto di studio da parte di circa 370 classi di Cassano Magnago e dintorni, per un totale di 7.400 studenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.