Il Polo civico di centro fa sul serio

Una Convention con 500 militanti a Ville Ponti apre la campagna elettorale degli outsider di queste elezioni

Domanda: ma il Polo civico di centro è davvero un concorrente politico per i due poli? Se si dovesse giudicare dal seguito di pubblico e dallo schieramento di auto blu che il gruppo ha mostrato durante la sua convention a Ville Ponti, si direbbe proprio di sì.  La nuova formazione di centro è per i reduci della vecchia Dc una speranza in cui stanno investendo energie e denaro. E Varese rappresenta un caso nazionale, tanto da richiamare alla convention anche l’ex ministro Giovanni Prandini, oggi titolare dello scudetto del Partito democratico cristiano, capocorrente  della Dc anni Ottanta  e convinto sostenitore di Paolo Caccia, l’ex onorevole bustese che si presenta come candidato alla poltrona più importante di villa Recalcati. "Noi siamo democristiani e abbiamo il centro come filosofia di vita – dice Prandini – la candidatura di Caccia a Varese ha una grande valenza nazionale per noi e rappresenta un primo passo verso la rinascita di una formazione che si ispiri alla Dc".
Per adesso, stupisce l’organizzazione del Polo civico di centro: volantini, cartelloni, hostess, rinfresco, televisione dedicata solo a loro, dirigenti nazionali dei gruppi che sostengono Caccia, ragazzi che fanno campagna elettorale, gli striscioni delle sezioni appena costituite, almeno cinquecento militanti in sala, bandiere.

"Se non avessi una moglie che mi fa spendere qualche soldo per la compagna elettorale non potrei fare tutto questo" si schermisce Caccia."Noi siamo alternativi ai due poli, l’attuale bipolarismo è solo una rissa continua, manca la capacità di mediazione, di trasformare il cittadino in un portatore di interessi e i partiti in compagini che li rappresenta davvero, con il buon senso e la misura tipica del centro".
Caccia non vuole che si parli di numeri. Punta a entrare nelle istituzioni in punta di piedi, e soprattutto entrare nella futura nuova Dc con le fanfare. Tra i militanti, un entusiasmo palpabile. Al Polo civico di centro guardano in tanti, alcuni incuriositi, altri con sufficienza. Di certo, la loro campagna elettorale comincia con ambizioni serie. Saranno gli elettori a giudicare.  Sostengono Paolo Caccia, la lista del polo civico, la lista Italia di Mezzo e la lista Udeur, Partito democratico cristiano, Dc

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.