I Mondiali si vedono dalle prenotazioni

Dopo Stoccarda, già 400 stanze prenotate. Ed è solo l'inizio: parola di Giovanni Luatti, presidente del Consorzio Turistico Varese e provincia

Quella dei mondiali di ciclismo è una macchina ormai partita, inarrestabile: Lo dimostra il numero di prenotazioni arrivate subito dopo l’edizione 2007 di Stoccarda, che hanno già superato le 400 unità.
A dirlo è Giovanni Luatti, presidente del Consorzio Turistico Varese e provincia.che ricorda come «E’ un numero relativo alle tre settimane dopo Stoccarda, e coinvolge soprattutto prenotazioni arrivate dall’UCI, l’Unione Ciclistica Internazionale, che da sola ha effettuato ben 200 prenotazioni di stanza, e le principali federazioni ciclistiche nazionali: quella francese, tedesca, spagnola e italiana»
Federazioni che, per la loro dimensione, devono pensare per tempo alle questioni logistiche, e molto spesso hanno richieste particolari:  come la presenza di garages per le biciclette o un ampio spazio per i pullman.

Considerate dimensioni e esigenze, gli alberghi in cui sono stati dislocati sono dalle parti di Malpensa – che ospitano le realtà più grandi – o in quelle del lago Maggiore. Ma gli altri non temano: sono in arrivo infatti anche le prenotazioni di federazioni più piccole e quelle degli appassionati.  «Che si sono già mosse –  spiega Luatti –  la mia prima prenotazione è datata ottobre 2006, da parte di un tifoso americano»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.