“Uno scatto per ogni scatto”: come partecipare

Ecco il regolamento del concorso fotografico dedicato ai ragazzi. Avete tempo fino a fine ottobre

Di fotografi e di immagini, nei giorni dei Mondiali, ce ne sono stati tanti. Ma non hanno avuto lo sguardo curioso e originale dei ragazzi di Varese, che la città la vivono tutti i giorni e la guardano con occhi diversi: così, il Comune di Varese ha indetto, proprio per ragazzi delle scuole medie e superiori, il concorso “Uno scatto per ogni scatto”.

"Uno scatto per ogni scatto" è un’iniziativa rivolta ai giovani studenti per sottolineare il ruolo formativo dello sport e incentivare la partecipazione attiva a un evento di carattere internazionale che interesserà la città di Varese. 

Per questo hanno scelto la tecnica fotografica come forma di espressione e interpretazione della realtà: l’intento è quello di vedere i Mondiali di ciclismo con un occhio, quello dei ragazzi, diverso dalle immagini che i media offriranno dell’evento, di Varese e del suo territorio. 

Tagli particolari nell’inquadrare, luoghi conosciuti e particolari architettonici consueti inseriti nel contesto dell’evento iridato, persone e personaggi ripresi nel loro ambiente, ma calati in un contesto mondiale: attraverso le lenti di una macchina fotografica i ragazzi avranno l’opportunità di fornire un’istantanea simpatica che mostri da un punto di vista unico e personale la loro immagine del mondiale, dello sport e della propria città. Insomma una chiave di lettura dell’evento e della città che coinvolgerà i ragazzi e li farà partecipare alla festa della manifestazione rendendoli protagonisti, a loro modo, dei Mondiali di ciclismo 2008. 

Il concorso è aperto a tutti i giovani studenti che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado della città di Varese, ed è suddiviso in due categorie: la prima relativa alla scuola secondaria di primo grado e la seconda alla scuola secondaria di secondo grado. 

La partecipazione al concorso è gratuita: i partecipanti dovranno presentare una sola foto, scattata durante la settimana dei mondiali e inviarla on line all’email:mondiali2008@comune.varese.it. Le foto potranno riportare ritocchi o aggiunte grafiche che siano utili a migliorare l’espressività e l’aderenza al tema della foto presentata senza, però, alterare in modo sostanziale la fotografia originale. La foto deve essere inviata in uno dei formati: jpeg, pdf, tiff e potrà essere accompagnata da una breve descrizione, anche se i testi non saranno oggetto di valutazione da parte della giuria. Tutti i ragazzi potranno vedere le foto inviate per il concorso sul sitowww.varesecultura.it.

Le foto pervenute verranno vagliate da un’apposita giuria che valuterà, in particolar modo, l’espressività e l’originalità, e se il numero delle foto pervenute fosse particolarmente consistente, sarà costituita un’apposita giuria di preselezione per individuare le foto da sottoporre alla valutazione della giuria finale.

Membri della giuria saranno: il sindaco di Varese Attilio Fontana, l’ Assessore alla Promozione del territorio Enrico Angelini, l’Assessore ai Servizi Educativi Patrizia Tomassini,  i componenti del comitato Varese 2008 Renzo Oldani e Silvio Pezzottae il fotografo Enzo Laiacona.

La giuria assegnerà a suo giudizio tre premi per ogni categoria: per entrambe, ilprimo premio sarà una bicicletta, il secondo un completo da corsa, il terzo unafelpa e un cappellino dei mondiali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.