La “Binda” pensa già al 2010

La cena offerta ai volontari è l'occasione per fare il punto della Società Ciclistica. Confermata l'organizzazione del Gp Insubria oltre che della Tre Valli. Accordo con l'Orinese per il settore giovanile

Si è svolta al ristorante “Al Gambero” di Varese la "Festa Biancorossa" voluta della Società ciclistica "Alfredo Binda". Una consuetudine quella promossa dai dirigenti che una volta all’anno radunano tutti coloro che operano a stretto contatto con la società in campo organizzativo; un vero e proprio esercito di persone che aiutano la "Binda" come confermano i circa 150 presenti
"E’ da qualche anno che proponiamo questo momento di aggregazione – spiega il presidente Renzo Oldani, da poco rieletto – una serata nata da un’idea di Diego Cendaroni che nella nostra organizzazione cura i rapporti con i volontari. La dedichiamo a tutti coloro che collaborano in modo spontaneo e del tutto volontario alla realizzazione degli eventi che proponiamo durante l’anno".

Oldani conferma che la "macchina organizzativa" viaggia spedita anche nei mesi freddi: "Un buon inverno per i dirigenti significa una stagione organizzativa che potrà dare soddisfazioni. La "Binda" a febbraio organizzerà la seconda edizione del Gran Premio dell’Insubria per professionisti su un tracciato completamente rinnovato, e poi ci penserà alle altre gare, soprattutto la Tre Valli Varesine numero novanta, con numerose novità. Così l’inverno che non ci permette tregua, durante il quale stiamo lavorando alacremente per il prossimo futuro”.
Oldani conferma la volontà di diversi giovani di entrare a far parte dello staff "bindiano" e ricorda: "Le attestazioni di stima che ci sono giunte dagli organi internazionali del ciclismo ci danno il giusto morale, ma il nostro interesse è rivolto anche al ciclismo giovanile ed a breve verrà ufficializzato il nostro rapporto di collaborazione con la Società Ciclistica Orinese che opera con competenza nelle categorie giovanili".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.