Ottima Von, ma contro l’Orizzonte non basta

In via Copelli va secondo pronostico: 12-8 per le catanesi che mettono le mani sulla partita nel secondo quarto. Gil protagonista (5 gol), doppietta per la giovane Repetto

Troppo forte, come da storia e pronostico, l’Orizzonte Catania per la giovane Yamamay Von di coach Jacopo Bologna. Alla piscina Comunale di via Copelli le siciliane passano per 12-8, risultato dallo scarto ottimo per Varese ma che conferma l’imbattibilità delle tricolori. Passi avanti comunque in casa biancorossoblu: la Von che fino a qui non ha convinto granché, ha dimostrato di poter reggere l’urto contro una delle due corazzate del campionato italiano. Buone notizie per il futuro, quando la Yamamay sarà chiamata a una necessaria rimonta in classifica.

repetto pallanuotoLA PARTITA – L’Orizzonte chiude di fatto la gara nel secondo periodo quando piazza un parziale di 6-1 che riscatta una prima frazione in cui la Von era stata capace di imbrigliare le ospiti sull’1-1 grazie a una Van der Meijden in versione olimpionica e alla rete della baby Repetto. Proprio quest’ultima, al cospetto di alcune delle migliori pallanotiste internazionali, è stata una delle protagoniste del match ed è andata a segno con una doppietta. La palma di migliore in campo è però andata a Blanca Gil, la boa spagnola è risultata immarcabile per la difesa biancorossoblu e ha chiuso il match con ben 5 reti.
Dopo il momentaneo 2-7 e dopo il cambio di campo, si è quindi vista una delle migliori Yamamay della stagione: a segno ben cinque volte in 8′, la squadra di Bologna (Repetto, doppietta di Fantasia, Mendozza e Motta) ha "vinto" il parziale e riportato il punteggio sul 7-10 e non si è accontentata. In apertura della quarta frazione Maddalena Vettorello ha infatti siglato un quasi incredibile -2 ma poi Di Mario e Borsello hanno fissato il finale sull’8-12.

LE PAROLE – “Vincere contro Catania era davvero impossibile: sono però contento perché ho visto il cuore e la grinta delle mie ragazze – ha spiegato Jacopo Bologna nell’immediato dopogara – Certo, dobbiamo ancora crescere sia dal punto di vista fisico sia soprattutto da quello mentale: in certi casi la lucidità e soprattutto l’esperienza possono permettere di risolvere delle situazioni difficili”.

Tira un mezzo sospiro di sollievo invece Pierluigi Formiconi, allenatore dell’Orizzonte Catania, che ha elogiato la Yamamay: “Ho visto una bella squadra, con alcune ragazze interessanti, che non si è mai arresa e non ha mai mollato, neanche quando era sotto di 5 gol”.

Yamamay Von Varese – Geymonat Orizzonte Catania 8-12 (1-1, 1-6; 5-3, 1-2)

Varese: Van der Meijden, Perego,  Esposito, Verde, Vettorello 1, Repetto 2, Fantasia 2, Cantone, Vitale, Rambaldi, Mendozza 1, Favini, Motta 2. All. Bologna.
Catania: Brancati, Miceli, Garibotti 2, Salanitro, Di Mario 2 (1 rig.), Scuderi, Bosello 1, Ragusa 2, Gil 5, Battaglia, Avola, Maugeri, Messina. All. Formiconi
Arbitro: Brasiliano.
Note. Uscite per limite di falli Rambaldi (V) e Bosello (C) nel 4° tempo. Sup. num.: Varese 1/7, Orizzonte 2/6 +1 rig.. Spettatori: 500 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.