“La Minetti dovrebbe dimettersi da consigliere regionale”

L’affondo del segretario regionale della Cgil Lombardia che lancia un appello al presidente Roberto Formigoni

«Ancora una volta e sempre di più le donne, la loro dignità ed il loro corpo sono calpestati, offesi, irrisi da ciò che sta emergendo». Sono le dichiarazioni di Nino Baseotto, segretario generale della Cgil Lombardia sulle recenti vicende giudiziarie del premier e del consigliere regionale Nicole Minetti. «Come cittadino – prosegue – e come uomo, mi sento umiliato da questo machismo dilagante, dall’idea medioevale che sia normale assecondare e giustificare le voglie del Principe, anche quando sono segno di violenza morale e di offesa alla dignità di altre persone, soprattutto se dovesse essere confermato che per soddisfare quelle voglie abiette si è violata la legge».
 
«Ho il voltastomaco nel pensare che si vuole affermare un modello culturale secondo il quale un uomo ha tanto più appeal presso gli altri quanto più è laido e privo di ogni senso di rispetto verso l’altro genere e verso le persone in generale – aggiunge il segretario regionale della Cgil -. Io credo che le Istituzioni siano una cosa seria e non mi accoderò mai al coro di chi getta fango e discredito sulla politica in quanto tale: ho troppo rispetto per la politica e per chi la fa onestamente, disinteressatamente e con spirito di servizio. Proprio per questo penso che tutti coloro che hanno cariche istituzionali, a partire dal Presidente del Consiglio, e che sono coinvolti – a torto o ragione – in questa triste e deprimente vicenda debbano avere almeno la dignità di dimettersi».
 
L’affondo è soprattutto per la Minetti: «Se poi penso alla Lombardia, realtà dove vivo e lavoro, credo che anche la Consigliera regionale Nicole Minetti, quotatissima protagonista delle squallide vicende di questi giorni, farebbe bene a fare un passo indietro per separare il proprio diritto a difendersi davanti alla giustizia dal rispetto che si deve all’Istituzione di cui fa parte. Mi stupisce che non sia anzitutto il Presidente della Regione, che ha voluto la Signorina Minetti nel proprio listino, a chiederle di dimettersi dal Consiglio regionale».  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.