L’Asystel MC-Carnaghi si risveglia contro Crema

Villa Cortese torna alla vittoria sul campo dell’Icos: brividi per le rimonte subite nel secondo e nel terzo set, ma alla fine decide Bosetti. Bene anche Barun e Klineman, troppi errori in battuta

Tira un bel respiro l’Asystel MC-Carnaghi: la serie nera di Villa Cortese si interrompe a Crema, dove le biancoblu ritrovano la vittoria da tre punti che le riporta al quinto posto in classifica. Non che siano mancati i brividi per Caterina Bosetti e compagne nel derby lombardo con l’Icos, pur priva delle infortunate Nucu e Lehtonen: dopo un primo set condotto con tranquillità, l’Asystel si fa rimontare dal 16-19 nel secondo, subendo un break di 7-0, e dal 10-16 nel terzo, deciso soltanto ai vantaggi dopo tre set point annullati. Per fortuna il quarto parziale fila via liscio, con il break decisivo siglato dal servizio di Garzaro e dagli attacchi di Bosetti, e la squadra di Caprara può tornare a casa con tre punti preziosissimi anche dal punto di vista psicologico (mentre si aggrava la situazione di Crema, già attanagliata dai problemi economici). Nota positiva la prestazione delle tre attaccanti: oltre a Caterina, anche Barun e Klineman sopra il 40%, con soli 4 errori complessivi. Fa ben sperare anche il ritorno in campo di Veljkovic, sia pure per pochi passaggi. La battuta, molto forzata, porta in dote 6 ace ma anche 14 errori; da valutare se la scelta di Rondon in sostituzione di Mojica dipenda da problemi contingenti o sia replicabile in chiave futura.

LA PARTITA – Nel sestetto iniziale scelto da Caprara c’è una novità: Rondon in palleggio dall’inizio al posto di Mojica. Per il resto la formazione è la stessa delle ultime uscite: Bosetti e Klineman in banda con Parrocchiale libero. Crema recupera Okaka, ma deve rinunciare a Lehtonen e Nucu, sostituite rispettivamente da Saccomani e Garcia Zuleta.
L’avvio di gara è subito positivo per Villa Cortese, che si porta sul 2-5 con Klineman; Crema reagisce brevemente grazie a Okaka (8-7), ma le ospiti piazzano un altro break con Garzaro per il 9-12. Vantaggio che si amplia sul servizio di Folie: dal 13-14 al 13-18, con ace della bolzanina e due muri di Rondon e Garzaro. Barun controlla sul 16-22, Bosetti dilaga con due attacchi di fila e l’errore del 17-25 di Okaka chiude un parziale tutto sommato tranquillo.
Nel secondo parziale prova a reagire l’Icos, avanti 5-2 e poi 8-4 con Garcia Zuleta; Villa Cortese però si riporta sotto con un altro ace di Garzaro (9-7) e Folie a muro sigla la parità sull’11-11. Il break siglato da Barun e Bosetti per il 16-19 sembra decisivo, invece è tutto il contrario: Crema reagisce con una contro-fuga di 7-0 sul servizio di Matuszkova. L’Asystel non riesce a uscire dalla buca e Malagurski, dopo aver messo a segno l’attacco del 23-20, rovina tutto sbagliando la battuta; Okaka non perdona e riapre la partita.

Villa non sembra subire il contraccolpo psicologico e prova a scappare nel terzo set: due ace di Klineman e due attacchi di Barun per il 2-8. Crema prova a rientrare, ma Garzaro (7-11) e un errore delle padrone di casa regalano il 10-16. Finita? Nemmeno per sogno: ancora una volta l’Icos rimonta e dal 13-18 con Saccomani, Paolini e Matuszkova si riporta addirittura in vantaggio 19-18. Sul servizio di Paolini rischiano grosso le biancoblu (23-20), che recuperano grazie ai muri di Klineman e Garzaro; nel punto a punto finale Crema ha tre volte la palla per chiudere (annullano Klineman, Garzaro e un errore di Okaka) finché, sul 26-26, Bosetti e Barun decidono la contesa.
Partita ancora aperta e anche l’avvio di quarto set è equilibrato: 4-3, 5-6, 7-8. Il break decisivo arriva sull’8-8 e ancora sul servizio di Garzaro, che apre la strada a Bosetti e Klineman per un parziale di 0-7. Ancora Caterina Bosetti firma il 10-16 e questa volta Villa non si fa più riacciuffare: la squadra ospite tiene il vantaggio 15-21 e chiude senza problemi 17-25 sempre con Bosetti.

Icos Crema-Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese 1-3 (17-25, 25-20, 26-28, 17-25)
Crema: Paolini 10, Nucu ne, Portalupi, Nicolini, Dalia 2, Garcia Zuleta 5, Okaka 10, Matuszkova 16, Lehtonen ne, Saccomani 14, Marc, Paris (L). All. Barbieri.
Villa C.: Malagurski 1, Viganò, Mojica ne, Klineman 17, Folie 4, Veljkovic, Garzaro 13, Barun 19, Bosetti 15, Parrocchiale (L), Rondon 3. All. Caprara.
Arbitri: Umberto Ravallese e Antonino Genna.
Note: Crema: battute vincenti 3, battute sbagliate 6, attacco 38%, ricezione 58%-32%, muri 10, errori 26. Villa: battute vincenti 6, battute sbagliate 14, attacco 45%, ricezione 67%-41%, muri 11, errori 27.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.