Un giovane croato per il Varese

Antonini Culina, centrocampista del '92, arriva in prestito dallo Spezia fino al termine della stagione. Laurenza tratta con il presidente del Cagliari Giulini per Fiamozzi, Cragno e altri due giovani sardi

Giornata piena, quella del martedì, per il calciomercato del Varese. Tre di fatto gli incroci di primo piano per il vicepresidente Imborgia e il consulente Cannella; delle prime due abbiamo parlato nel pomeriggio: il portiere Elia Bastianoni è stato ceduto al Livorno (manca l’ufficialità ma la trattativa è conclusa e lo ha annunciato il diretto interessato su Facebook) mentre Josip Radosevic – che molti organi di stampa davano per certo da giorni – alla fine ha scelto di non lasciare il Napoli per la maglia biancorossa. Mai dire mai, però il discorso pare chiuso.

Il centrocampo di Bettinelli però si è ugualmente arricchito – ecco la terza news del giorno – perché il Varese ha ingaggiato il 22enne croato Antonini Culina. Nativo di Zara, il giovane che può giocare ala ma anche trequartista è stato prelevato dallo Spezia in prestito fino al termine della stagione: per lui quest’anno poco spazio tra i liguri visto che ha collezionato sei presenze nella fase iniziale del campionato (con un gol segnato al Frosinone) ma di fatto non gioca da oltre tre mesi, salvo qualche minuto nel match con il Trapani.
Culina ha mosso i primi passi nel calcio professionistico nella squadra istriana del Rijeka (Fiume) dove è rimasto sino all’avvio della passata stagione quando si è mosso verso La Spezia. Ora la chiamata del Varese dove potrebbe trovare qualche spazio in più, per provare a mettere in mostra le qualità che gli vengono riconosciute.

VARESE-CAGLIARI – Continuano intanto i colloqui tra il Varese e il Cagliari con diverse questioni sul tavolo: i due presidenti, Laurenza e Giulini, si sono parlati anzitutto per Riccardo Fiamozzi. Il talentuoso terzino trentino piace ai sardi e i due club potrebbero accordarsi per una cessione a giugno, con Ricky che resterebbe a disposizione di Bettinelli sino a giugno. Cose già dette, ma che continuano a trovare conferme. Poi sull’asse tra Masnago e Sant’Elia potrebbero anche muoversi (in direzione Lombardia) il portiere Cragno, il difensore Benedetti e l’attaccante Capello. Il primo a questo punto è utile, il secondo aiuterebbe, per il terzo invece non pare ci sia urgenza: stiamo a vedere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.