Mohit Kabotra nuovo segretario dei GD bustocchi

Scuola ed elezioni amministrative tra gli obiettivi del neo segretario. Massimo Brugnone nominato al provinciale

«Punteremo sulla scuola. E’ il luogo dove nasce l’educazione che non deve essere solo didattica, ma anche politica». Con queste parole ieri sera Mohit Kabotra, 19 anni di Fagnano Olona, ha lanciato la propria azione programmatica come nuovo segretario dei Giovani Democratici del bustese, dopo le dimissioni di Massimo Brugnone seguenti la nomina in segreteria provinciale.


«Viste le elezioni del 2016 nei comuni di Busto Arsizio e Castellanza – ha dichiarato il neo segretario Kabotra – il Circolo GD del Bustese dovrà essere in grado di fornire supporto agli iscritti delle due città, ma senza per questo fare in modo che l’attività dell’intero Circolo si focalizzi solo su questi due appuntamenti».

Soddisfatto il segretario dimissionario Brugnone: «Un gruppo cresce quando crescono i membri al suo interno – ha commentato – e con appena un anno di lavoro siamo giunti alle nomine di Paolo Pedotti in segreteria regionale (delega scuola e università) e Andrea Cozzi responsabile tesseramento provinciale (e delega tematica sui diritti), oltre ad avere quattro GD di Busto Arsizio all’interno della Direzione PD cittadina. Dobbiamo continuare a muoverci compatti per far sentire la nostra voce».

Rispetto alla nomina in Segreteria provinciale con la delega alle iniziative politiche, Brugnone conclude. «Darò come sempre tutto me stesso per supportare l’azione del Segretario provinciale Andrea Calo. Abbiamo già in programma diverse iniziative su immigrazione, città metropolitana e coppie omosessuali. Dimostreremo – conclude Brugnone – che i GD non sono ragazzini, ma giovani capaci di vera azione politica».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.