Galliate ha il primo candidato sindaco, è Angelo Bertagna

L'ex consigliere comunale ed ex vicesindaco si presenta ufficialmente alle elezioni dell'11 giugno. Primo cavallo di battaglia: difendere l'area dell'Albosta. Consegnata una lettera a tutti i cittadini e al commissario prefettizio

Elezioni Galliate Lombardo

Galliate Lombardo si prepara alle elezioni con due solo certezze per ora: la candidatura di Angelo Bertagna, vicesindaco nell’era Tibiletti e poi a lungo consigliere comunale, e il “ritiro” di Carlo Tibiletti, ex sindaco ed ex consigliere comunale che ha ufficializzato che non si presenterà per impegni professionali.

Il resto è per il momento abbastanza nebuloso. Un’altra certezza è che la Lega Nord non parteciperà alla tornata elettorale con alcuna lista e che se Valentina Iorio Tomasetti dovesse ripresentarsi, come fece nel 2013, non sarà più sotto il simbolo padano.
Si parla di quattro probabili liste ma, come si diceva, per ora sono soltanto voci.

Per ventitrè anni in Consiglio comunale Angelo Bertagna, 68 anni, pensionato, ora vuole mettere la sua esperienza al servizio del paese, cercando di arrivare alla poltrona del primo cittadino.
Forte dei suoi dieci anni come assessore, prima all’ambiente e poi ai lavori pubblici, e come vicesindaco, ha già avviato la sua campagna elettorale con una lettera inviata al commissario prefettizio che governa il paese da quando il sindaco Barbara Macchi s’è ritirata per motivi famigliari.

Angelo Bertagna conosce molto bene il Pgt ed è portavoce, tra le altre cose, dei Galliatesi amici dell’Albosta.
L‘Albosta è un’area verde molto estesa di proprietà di una società immobiliare che da anni opera in paese. In quel polmone verde, zona agricola e boschiva ma anche un corridoio ecologico, sempre tutelato dai PGT approvati dal Comune, è stata ora concessa la realizzazione di un’iniziativa agricola non ben definita che ha già portato  alla recinzione di una zona molto vasta dell’Albosta, alla posa di lamiere interrate,  all’allacciamento di acqua e corrente elettrica e alla chiusura di strade consorziali prima aperte al pubblico.

Insomma per Bertagna ci sono tutti i presupposti perché si insedi in futuro un’azienda agrituristica vera e propria e che si aggiri in questo modo il divieto di realizzare costruzioni in quella zona. La lettera è stata consegnata oltre che al commissario anche a tutte le famiglia e di Galliate. Di fatto, quindi, la campagna elettorale è cominciata.

Bertagna sa bene che carte giocare e quali sono i “temi caldi”. Non resta che attendere di vedere chi altro scenderà in campo e proverà a sfidarlo.

di
Pubblicato il 05 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.