“Lungo le antiche strade” con il BA Book

Venerdì sera la presentazione di un volume sulle antiche vie del commercio, curato dalla storica Marina Cavallera e edito dalla casa editrice bustocca Nomos

Un libro edito dalla casa editrice bustocca Nomos Edizioni per la penultima serata di BA BOOK, in programma venerdì 18 maggio alle 21 al Museo del Tessile.
Si tratta di Lungo le antiche strade – Vie d’acqua e terra tra stati, confini e giurisdizioni nella cartografia dell’età moderna”, volume curato da Marina Cavallera che ripercorre, attraverso un ricchissimo apparato iconografico, le tortuose strade del commercio che collegavano l’Italia all’Europa tra i secoli XVI e XVIII.
Marina Cavallera, nata a Milano, è professore associato di Storia Moderna presso l’Università degli Studi di Milano alla facoltà di Scienze Politiche. Insegna Storia delle Istituzioni Politiche e Amministrative e Storia dei Movimenti di Popolazione.
A moderare l’incontro il professore universitario Giuseppe Bettoni e il giornalista di Varese News Michele Mancino.
La cena d’autore è in programma al Ristorante La Rava e la Fava di via Rossini 29.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.