Raffaele Bernasconi: “Inciuci, alleanze e apparentamenti con nessuno”

La lista "Malnate viva" ribadisce la sua distanza dagli avversari politici. Lo slogan: «Lontani dai partiti, vicini alla gente»

«L’approssimarsi della scadenza elettorale sta suscitando un dibattito, via via più acceso, che purtroppo – al di là del confronto sui programmi e sulla non brillante eredità che lascia la Giunta Manini – rischia di limitarsi ad un "toto-sindaco" dove tutti si scoprono "book-makers" e "sondaggisti Doxa"».

A parlare sono i responsabili della lista civica Malnate viva, una delle dieci liste che si sono presentate alle amministrative, con il candidato sindaco Raffaele Bernasconi. Una bagarre elettorale che alimenta le voci su possibili alleanze politiche dopo la prima tornata elettorale. «Complice il meccanismo del "doppio-turno", vengono avanzate ipotesi di "apparentamento" (ovvero "alleanze") che  non corrispondono agli espliciti, chiari intendimenti che questa lista  e il suo candidato sindaco hanno fin qui esplicitato e pubblicamente dichiarato: nessun apparentamento e nessuna alleanza con qualsiasi altra formazione politica che si presenta al confronto elettorale, verrà siglato da "Malnate viva" né prima né dopo il 27 e 28 maggio»

Lo slogan della lista è , infatti, il seguente: "lontani dai partiti, vicini alla gente". «Pensiamo – continuano i responsabili della lista civica – che a Malnate, una volta tanto, i cittadini possano dar credito a persone che si sono messe insieme col solo scopo di voler lavorare e lavorare bene per Malnate stessa, senza costrizioni ideologico e politiche e senza dover rendere conto a qualche segreteria di partito. Del resto, il tanto vituperato "teatrino" della politica nazionale si ripercuote un po’ anche a Malnate, se si pensa che la cosiddetta "Casa delle Libertà" qui a Malnate è divisa e litiga pure tra 2 candidati-sindaci che rivendicano la vera, autentica, rappresentanza del centrodestra e dove, poi, un esponente di Alleanza nazionale dichiara che piuttosto che "aiutare" il signor Azzalin di Forza Italia inviterà i malnatesi a "votare per … le sinistre"».

Le cose, secondo Malnate viva, non sono migliori nel centro sinistra: «L’Ulivo si presenta diviso da Rifondazione comunista mentre tutti e due "vanno a braccetto" alle elezioni provinciali, addirittura con un candidato di Rifondazione al Consiglio comunale che qui si divide dall’Ulivo mentre con lo stesso Ulivo si candida per il Consiglio provinciale. Insomma, tanta è la confusione (politica) sotto il cielo malnatese, anche se i protagonisti replicheranno che si tratta di … chiarezza, coerenza, ecc. Ebbene, noi siamo lontani in ogni caso da questi problemi e non vogliamo neppure immischiarci. Ci presentiamo ai malnatesi con le nostre facce, le nostre idee, le nostre proposte e non vogliamo essere etichettati né di destra, né di sinistra, né di centro!».

«Abbiamo le nostre opinioni – e assicuriamo che sono le più varie e disparate – ma vogliamo essere amici e rappresentanti dei malnatesi senza chiedere loro, per quale partito politico votano. La nostra parola d’ordine è: dialogo con tutti ma accordi politici, o inciuci, con nessuno. Se riusciremo a vincere, dovremo ringraziare solo i malnatesi per la loro fiducia; se perderemo, vorrà dire che non siamo stati sufficientemente convincenti e credibili: ci dispiacerà ma ne prenderemo atto in tutta tranquillità e onestà. Per questo non ci "apparentiamo" con nessuno! La nostra è una scelta di chiarezza e di rispetto verso noi stessi e verso coloro che ci vorranno votare. Se avessimo voluto schierarci, non avremmo dato vita a una lista civica ma ci saremmo "accasati" presso questa o quella formazione politica. Su 21 componenti della nostra lista, solo 2, e tra questi il candidato sindaco, hanno trascorsi di impegno sia politico che amministrativo da cui però si sono allontanati in tempi ormai lontani e quindi non sospetti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.