Terrorismo, in corso l’espulsione dell’imam di Varese

Il suo avvocato: "E' un atto illegittimo. In Marocco rischia torture e un regime carcerario contrario ai diritti dell'uomo"

E’ in corso la procedura di espulsione nei confronti dell’ex Imam di Varese, Abdelmajid Zergout, e di Abdelillah El Kaflaoui, i due cittadini marocchini assolti il 24 maggio dall’accusa di terrorismo internazionale dalla Corte di assise di Milano. Il loro avvocato, Luca Bauccio, definisce l’espulsione "un atto illegittimo, di pulizia etnica" e ricorda che i due rischiano torture e un regime carcerario contrario ai diritti dell’uomo in Marocco. Il terzo assolto Mohammed Raouiane, condannato in Marocco a 10 anni di reclusione in un processo che la difesa considera senza garanzie, rischia l’estradizione. Bauccio ha proposto in merito ricorso alla Corte Europea.
I tre nonostante siano stati assolti, una volta espulsi potrebbero essere arrestati nuovamente in Patria. Tanto che in aula, poco prima che i giudici si riunissero in Camera di consiglio, uno dei tre imputati, Raouiane, aveva detto di preferire l’eventualità di restare in carcere piuttosto che quella di tornare in Marocco, paese nel quale dovrebbe scontare una condanna a 10 anni di carcere, inflittagli in contumacia, in un regime carcerario che prevede anche lo strumento della tortura.
Zergout, El Kaflaoui e Raouiane erano stati accusati di aver costituito a Varese una cellula del Gicm (Gruppo islamico combattente marocchino) responsabile tra l’altro dell’attentato che causò la morte di oltre 40 persone a Casablanca, in Marocco, nel 2003. Zergout fu arrestato nel maggio 2005 dai carabinieri di Torino su disposizione della magistratura del capoluogo piemontese. Tutti e tre sono stati rilasciati dopo due anni di carcerazione preventiva.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.