Imitano la voce di parenti per truffare gli anziani

Due casi a Uboldo: telefonano ai malcapitati fingendosi i figli per avvisare che un fattorino consegnerà loro un pacco da pagare in contanti. Truffa da migliaia di euro

Si spacciano per famigliari degli anziani, ne imitano la voce per telefono e dicono loro di prelevare i soldi per pagare un corriere che lascerà loro un pacco. Pacco che poi,naturalmente, risulterà vuoto e l’anziano scoprirà che è rimasto vittima di un raggiro. È accaduto nei giorni scorsi a Uboldo, a due persone diverse, entrambe 76enni.
Per tutti la stessa modalità. La prima denuncia giunta ai carabinieri è da parte di un anziano:  ha ricevuto la telefonata di quello che ha creduto essere suo figlio, il quale lo avvisava che in mattinata sarebbe passato un corriere a lasciare un pacco per lui. Ma per ritirare il pacco bisogna va pagare in contrassegno una cifra in contanti di 3.500 euro. L’uomo è andato in banca, ha ritirato la cifra, e il corriere si è puntualmente presentato, lasciando il pacco e ritirando i soldi. Naturalmente all’arrivo del vero figlio, all’oscuro di tutto, il pacco è risultato essere vuoto. I due si sono rivolti quindi ai carabinieri.
La seconda truffa con la stessa modalità è avvenuta a una donna sempre 76enne. Uguale situazione, diversa la cifra. La donna ha consegnato 1.600 euro.
Ora è tutto nelle mani dei carabinieri: sicuramente c’è da considerare che si tratta di una vera e propria banda che ha messo in piedi “un colpo” originale con tanto di imitatore. I carabinieri della Compagnia di Saronno stanno ora indagando per trovare i responsabili.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.