Nove dosi di cocaina nascoste in una scatola di caramelle

Un giovane diciannovenne è finito in manette con l'accusa di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente in seguito ad una perquisizione in piazza Biroldi

Cocaina nascosta in una scatola di caramelle. Nove dosi pronte per essere spacciate. Nella serata di ieri, mercoledì 14 novembre, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Varese, ha arrestato G.I., diciannovenne rumeno residente in città da oltre sei anni in città: i militari si sono insospettiti per un’insolita manovra di parcheggio effettuata nei pressi di piazza Biroldi da una vettura guidata da un giovane. Una volta sceso dal veicolo, il ragazzo è stato perquisito e gli uomini dell’Arma hanno trovato nella tasca dell’uomo, nascoste all’interno di una scatola di caramelle, 9 dosi di cocaina confezionata in altrettanti involucri di plastica, per un totale di 8 grammi: la droga era evidentemente pronta per lo spaccio. Il diciannovenne è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e ora si trova rinchiuso nel carcere di Varese a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.