Porte aperte alla caserma dei Carabinieri

Il 4 novebre è la festa delle Forze armate. Esposizione dei mezzi e simulazioni alla sede del comando di via Saffi 55

Il 4 novembre le Forze Armate celebrano in tutta Italia la giornata a loro dedicata.
Il comando provinciale Carabinieri di Varese, il principale comando militare del capoluogo, nell’occasione aprirà le porte della Caserma  di via Saffi 55, per dare a tutti e soprattutto ai più giovani la possibilità di poter incontrare i militari dell’arma che ogni giorno vigilano per mantenere la sicurezza del territorio ed in particolare poter vedere da vicino i mezzi operativi utilizzati dall’arma per tutte le sue attività d’istituto che per l’occasione saranno posti nel piazzale principale.
Il capitano Fabrizio Mantegazza, comandante della compagnia carabinieri di Varese, insieme ai suoi collaboratori riceverà gli ospiti e darà, anche grazie alcune simulazioni, una dimostrazione di interventi operativi delle pattuglie collegate agli elicotteri del comando di Orio al Serio (Bg) che nella circostanza opereranno, se consentito dalle condizioni operative e meteo, nella provincia di Varese.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.