Si chiama Brutale, ma è la più bella di tutte

Il bolide di casa Mv Agusta, in versione 1078RR, premiato al termine dell'Eicma di Milano. Il verdetto su iniziativa della rivista Motociclismo ha visto votare 26mila persone

Si è concluso nel modo migliore per la Mv Agusta l’edizione numero 65 dell’Eicma, la fiera del ciclo e motociclo tenutasi fino a ieri – domenica 11 novembre a Rho-Pero. La casa varesina ha infatti trionfato nel concorso "Moto più bella del salone" grazie alle splendide forme dell’ultima nata sulla riva della Schiranna, la Brutale 1078RR.

L’iniziativa è stata promossa da Motociclismo, la più autorevole rivista di settore italiana, e ha visto la Brutale saldamente al comando durante tutta la durata della fiera, totalizzando il 25,7% delle preferenze su un elettorato di oltre 26.000 votanti. Alle sue spalle, con il 15,2% la Ducati Monster 696 davanti alla Bmw HP2 Sport (9,2%) giunta sul gradino più basso del podio. La premiazione si è svolta sul palco di Motolive nell’area esterna alla presenza del Presidente di MV Agusta Claudio Castiglioni (nella foto).
La nuova Brutale 1078RR, sarà commercializzata nei primi mesi del 2008 e affiancherà la versione 989R e 910S, dalle quali differisce tecnicamente per il motore di maggior cilindrata portato a 154 CV, la veste grafica, le sospensioni regolabili ereditate dalla F4 RR 312, la frizione antisaltellamento, i cerchi forgiati e le pinze dei freni radiali monoblocco Brembo. 
 
L’ennesima conferma dunque per i lavoratori di Mv, dai dirigenti ai meccanici varesini, che anche in questa occasione hanno saputo stupire, sfornando un prodotto eccezionale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.