Un banchetto per dire no agli Ogm

Sabato 10 novembre i circoli Acli, Legambiente e la Coop di Cassano Magnago allestiranno un banchetto per la raccolta di firme

Sabato 10 novembre i circoli Acli, Legambiente e la Coop di Cassano Magnago allestiranno un banchetto per la raccolta di firme a favore della campagna che si propone di chiedere alle istituzioni la messa al bando dell’utilizzo di organismi geneticamente modificati (OGM) in agricoltura.

La raccolta firme, che si concluderà il 15 novembre, è promossa a livello nazionale dalla coalizione “Italia Europa liberi da OGM” a cui hanno aderito 28 organizzazioni che operano in svariati settori.

Ai cittadini, attraverso la compilazione di una scheda, verrà richiesto di esprimere un SI alla tutela dell’agricoltore e del consumatore che si auspica siano liberi di scegliere cosa coltivare e mangiare; un SI che esprima con forza la necessità di applicare il principio di precauzione.

"Attualmente non si sa ancora quali effetti possano avere sulla salute umana i prodotti derivati da OGM, ma crediamo sia sufficiente sapere che vi sono grossi rischi che questi, una volta introdotti in agricoltura, attraverso la dispersione dei pollini, possano compromettere anche le colture convenzionali e biologiche, alla base dell’agricoltura di qualità che distingue l’Italia e l’Europa nel contesto internazionale. E’ bene inoltre ricordare che le sementi transgeniche sono prodotte e distribuite da poche multinazionali che tendono a privilegiare pochissime specie adatte all’agricoltura intensiva, causando quindi anche una irrimediabile perdita di biodiversità".

Il banchetto verrà allestito nel parcheggio antistante il supermercato Coop di Cassano Magnago sabato 10 novembre a partire dalle ore 15.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.