Parenti serpenti, lite violenta per un’eredità

Fratello e sorella litigano per un appartamento. Intervengono gli uomini della squadra Volante

Parenti serpenti. I detti e i proverbi hanno sempre un fondo di verità, soprattutto quando si parla di eredità. In certi casi le parole degenerano in discussioni e poi in lite al punto che ieri poco prima delle 19 due volanti sono dovute intervenire in via Cassano Magnago perché era stata segnalato, appunto, un litigio violento. Una volto sul posto gli agenti notavano che un gruppetto di persone si insultavano reciprocamente. Riportate alla calma, i poliziotti, per cercare di capire quale fosse l’oggetto della lite, individuavano una coppia, lui di 53 anni, lei di 45, che abitavano nell’appartamento dove era avvenuta la lite. Dopo alcuni accertamenti i poliziotti venivano a conoscenza del fatto che la lite era scaturita a causa di un appartamento che il  fratello della donna, aveva ricevuto in eredità, come unico erede, dai defunti genitori, e per il quale aveva iniziato le procedure di sfratto, mentre la sorella, a sua volta, si era rivolta ad un legale per poter ottenere la sua parte di eredità.

La degenerazione della discussione però era avvenuta per un altro particolare. Quel pomeriggio, alle ore 18 e 30, il fratello della donna, di 40 anni, accompagnato dalla convivente, si era presentato da lei minacciandola di spaccarle le gambe; la minaccia era dovuta al fatto che qualche giorno prima lo stesso fratello le aveva tagliato il cavo della televisione e lei aveva chiamato un tecnico che aveva effettuato la riparazione. Il fratello della donna, da parte sua, affermava di aver notato che per i lavori qualcuno era entrato in un altro appartamento di sua proprietà, al momento affittato ad un terzo, il quale dichiarava che nessuno era entrato in casa sua ed aggiungeva che, accortosi anche lui dell’assenza del segnale, aveva ottenuto gentilmente dalla di allacciarsi al suo cavo. In merito alla lite, entrambe le coppie affermavano di essere state aggredite.
In seguito venivano riscontrate alcune irregolarità nei collegamenti elettrici che venivano subito sanate.
Le parti venivano invitate per le eventuali querele.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore