Pro Patria vincente a Solbiate, e intanto arriva Music

I tigrotti superano 2-0 i padroni di casa grazie a Mosciaro e Correa, quest'ultimo incontenibile. Il difensore bosniaco acquistato dal Padova

La nuova Pro Patria di Franco Lerda espugna il “Chinetti” e mette in mostra un Correa formato deluxe. Il centrocampista argentino mette a segno il 2-0 finale (vantaggio biancoblu firmato da Mosciaro), colpisce un palo e fornisce numeri di alta scuola. Poche colpe per la Solbiatese, al cospetto di una squadra più forte e più in forma: dopo tre giorni di ritiro era impossibile chiedere di più.

I nerazzurri se la giocano alla pari per nemmeno un quarto d’ora, trovando comunque l’opportunità di passare in vantaggio. All’undicesimo Zirilli ottiene un penalty per fallo di Anania, si presenta sul dischetto ma spara a lato. Da qui in poi è solo Pro Patria, con Zizzari (nella foto) e Mosciaro che nella stessa azione non riescono a trovare la rete, mentre Pavesi qualche minuto dopo nega la gioia a Correa. Ma per i tigrotti è solo questione di tempo: al 24’ Mosciaro ruba palla a Mosca e supera l’estremo difensore nerazzurro, un segnale che potrebbe convincere i dirigenti biancoblu a mettere sotto contratto l’attaccante classe ’85.

Se il primo tempo si chiude con il palo di Correa, la ripresa vede Mosciaro colpire un altro legno prima che il centrocampista ex Lazio non diventi protagonista grazie alla percussione vincente in area. E’ l’ultima emozione di un match che ha regalato qualche spunto interessante a mister Lerda: innanzitutto le magie di Lucas Correa, già nel cuore dei tifosi tigrotti, senza dimenticare la concretezza di Manolo Mosciaro e la velocità nelle corsie esterne, in cui Pisani, Bruccini e Barjie hanno fatto vedere buone cose.

MERCATO – Nel frattempo il direttore sportivo Riccardo Di Bari ha messo a segno un altro colpo. Si tratta di Vedin Music, difensore bosniaco giunto dal Padova ma con un passato di tutto rispetto. Il nuovo acquisto biancoblu ha infatti giocato per anni in serie A, prima nelle file del Como, poi in quelle del Modena e infine nel Torino. Sceso a Treviso in B, Music ha disputato l’ultima stagione a Padova prima di raggiungere Busto.

Non è finita qui, perché la dirigenza tigrotta sta sondando il terreno anche in altre direzioni. Nel taccuino di Di Bari sono infatti finiti Horacio Erpen, attaccante argentino del Sassuolo, Salvatore Pinna, portiere della Salernitana, e i difensori Davide Addona (Spezia, ma già in prova a Busto) e Aldo Pellicori (Triestina). Dai nomi sembra chiaro che la coppia Zoppo-Cerboni voglia costruire una Pro Patria davvero ambiziosa, anche se sarà solo il campo a dare il verdetto finale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore