Non solo decreto “Anticrisi”: le novità fiscali per le imprese

Più di settanta i partecipanti all’incontro inFORMARSI. Dal recupero Irap alla rivalutazione in bilancio degli immobili: i temi toccati dall’esperto

Imprese tessili, soprattutto. Ma anche meccaniche, chimiche, del settore gomma-plastica o specializzate nella produzione legata al comparto aeronautico. In tutto settanta partecipanti, a dimostrazione dell’importanza che il tema riveste per le attività produttive del territorio, in particolar modo in questo periodo non facile per l’economia. Anche locale. Questo pomeriggio, infatti, nella sede di Gallarate dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese si è parlato di fisco. Sala piena, orecchie attente e mani veloci per scrivere rapidi appunti. Perché l’incontro, che si inquadra nel ciclo “inFORMARSI”, corsi gratuiti per il personale delle imprese associate, è stato molto tecnico e fitto di argomenti. Tutti riconducibili alle novità fiscali introdotte negli ultimi mesi dal Governo. Attraverso il cosiddetto “Decreto Anticrisi”, poi convertito in legge, ma non solo. Anche il più recente “Milleproroghe” ha al suo interno, tra le varie disposizioni, delle norme che riguardano direttamente le attività imprenditoriali e il loro regime tributario.
Tutti argomenti affrontati dal relatore dell’incontro informativo: il professionista esperto di fisco e giornalista pubblicista, Dario Deotto. Intervento molto pratico, il suo, sceso, testi di legge alla mano, anche nei più fini, ma fondamentali, tecnicismi. Spaziando dalle novità entrate in vigore sul reddito di impresa attraverso le spese di rappresentanza, di vitto e di alloggio, fino a quelle riguardanti l’Irap, l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive cambiata sul fronte della base imponibile, della deducibilità dalle imposte dirette e dei rimborsi.
«Tra le misure più importanti introdotte in questo ultimo periodo – ha spiegato Dario Deotto – c’è sicuramente quella relativa alla rivalutazione dei beni immobili delle imprese. Una norma già applicabile sui bilanci 2008, in approvazione in questa parte dell’anno. La rivisitazione dei valori potrà portare – ha commentato Deotto – a dei benefici che avranno la capacità di limitare, dove ci siano, le perdite”. Una boccata d’ossigeno, per le attività produttive, a cui si aggiunge quella rappresentata “dal recupero, seppur parziale, dell’Irap sull’Ires».
Altra novità di particolare rilievo è quella che prevede la possibilità per le imprese “di definire le liti con il fisco con sconti rispetto alle multe prima previste”.
Il principio di cassa e le modifiche al regime di detrazione per quanto riguarda l’Iva, e poi ancora le nuove regole per i crediti d’imposta per le spese di ricerca e sviluppo e per gli interventi di risparmio energetico. Questi gli altri temi toccati durante il pomeriggio di lavori.
Un focus sul fisco, quello organizzato oggi dall’Unione Industriali, al quale seguiranno, nelle prossime settimane, le analisi di altri temi particolarmente cari in questo periodo al tessuto imprenditoriale: le novità e le prospettive riguardanti le agevolazioni per le imprese e il rapporto con gli istituti di credito. Il tutto in coerenza con lo stile del ciclo “inFORMARSI”: tenere le imprese al passo coi tempi. Soprattutto quelli serrati imposti dall’evoluzione normativa. Lo strumento utilizzato: convegni pratici e molto tecnici, senza voli pindarici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore