Moni Ovadia ospite al Santuccio

L'attore e scrittore calcherà il palco del Teatrino di Via Sacco martedì 23 febbraio alle ore 21 con suo reading dal titolo “Il registro dei peccati"

Moni OvadiaDopo un fine settimana ricco di successi, rispettivamente per le serate di SabatoGiallo e lo spettacolo Mistero Buffo, la programmazione del “Santuccio” continua con un’ospite molto atteso, e osiamo dire conteso, ovvero: Moni Ovadia.
Moni Ovadia calcherà il palco del Teatrino di Via Sacco martedì 23 febbraio alle ore 21.00, con suo reading dal titolo “IL REGISTRO DEI PECCATI, Rapsodia lieve per racconti, melopee, narrazioni e storielle”
L’opportunità di ospitare un’artista cosi noto in Città, e soprattutto al Teatrino, è stata resa possibile grazie alla disponibilità, oltre che dello stesso artista, anche della intelligente, e sempre coraggiosa, casa di produzione PROMOMUSIC ( www.promomusic.it ), che si è resa disponibile verso l’Associazione Il Vellone a portare al Santuccio Moni Ovadia.

Il Registro dei Peccati
Recital-reading sul mondo khassidico
La spritualità di quella gente della diaspora ebraica che vestiva in bianco e nero era davvero coloratissima, lo era con i colori del fervore estatico eppure quotidiano. Il linguaggio più autentico con cui si espressero quegli ebrei fu quello del khassidismo germinato sul crinale di un crocevia dove il pensiero spirituale più estremo e abissale si coniuga con la semplicità profonda di una pietas irrinunciabile per la più insignificante delle manifestazioni dell’esistente. Moni Ovadia conduce per mano lo spettatore verso un mondo straordinario che è stato estirpato dal nostro paesaggio umano e spirituale dalla brutalità dell’odio, ma che ci parla e ci ammaestra anche dalla sua assenza attraverso un’energia che pulsa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Febbraio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.