La Polisportiva cerca amici: Cassina, Vescovi e Meneghin rispondono “presente”

Il club attivo da trent'anni in diverse discipline sportive cerca sostegno per lanciare il progetto "Sport e Vita" con tre testimonial d'eccezione

A trent’anni spesso si è costretti a fare delle scelte sul proprio futuro. Accade per le persone ma accade anche per le società sportive che spesso, quando operano in piccoli paesi, faticano a raggiungere un’età così elevata. A Daverio però non c’è alcuna intenzione di disperdere un patrimonio fatto di migliaia di giocatori e di partite, di centinaia di campionati e di una passione difficilmente misurabile. E così la società gialloblu – che attualmente vanta oltre trecento tesserati "spalmati" tra basket, pallavolo, ginnastica artistica e tennis – ha deciso di crescere ancora di più, lanciando il progetto "Sport e vita" nel quale sono stati coinvolti tre campioni di classe assoluta.

Il progetto è stato presentato oggi – mercoledì 11 – al centro commerciale "Gigante" alla presenza della medaglia d’oro olimpica Igor Cassina, del gm della Cimberio Cecco Vescovi oltre che al "fantasma" di Andrea Meneghin, assente per motivi medici ma vicinissimo alla squadra che lo ha anche schierato nel suo ultimo anno di attività sportiva. «La Polisportiva – ha detto il presidente Giuliano Pellegrini – ha da sempre l’obiettivo di battere l’apatia e l’indifferenza attravarso l’attività sportiva, aperta soprattutto ai più giovani. Da tempo il club non "pesca" i suoi praticanti solo a Daverio ma in tutta la zona: ecco perché oggi abbiamo deciso di allargarci con questa nuova idea».
"Sport e vita" avrà come responsabile Tony Conti (nella foto con Cassina e Vescovi) che ha illustrato ciò che significa questa iniziativa. «Vogliamo crescere ma abbiamo bisogno di nuovi amici, che ci possano aiutare anche monetariamente, nell’arco di tre anni. L’idea è semplice: vogliamo estendere l’attività sportiva a tutta la Valbossa, senza però metterci in competizione con le altre società presenti; per questo stiamo pensando a capire su quali nuove discipline puntare oltre a quelle che già pratichiamo, in modo da offrire nuove opportunità. Inoltre è nostra intenzione dare il via a un’attività in ambito scolastico che avvicini i più giovani allo sport in modo giocoso, con personale adeguato». Per questo la Polisportiva cerca sostenitori, privati ma soprattutto istituzionali o aziendali, che per un triennio si impegnino a un versamento (non servono grandi cifre) a favore del progetto.
Un messaggio arrivato anche ai politici presenti come il consigliere regionale Stefano Tosi o l’assessore provinciale Bruno Specchiarelli, oltre che al sindaco di Daverio Tognola il quale ha assicurato che il forte legame tra Polisportiva e Comune proseguirà anche in futuro.

CASSINA: «RAGAZZI, ASCOLTATE GLI ALLENATORI» – Significativa la presenza di Igor Cassina (nella foto con Giuliano Pellegrini), coinvolto da alcuni amici nell’iniziativa: l’oro di Atene ha prima mandato un abbraccio a Martina, giovane ginnasta che proprio ieri si è infortunata e non ha potuto conoscere il suo idolo, poi ha regalato una bella lezione di sport ai ragazzi presenti. «È bello vedere a cosa porta la passione per lo sport; da società come queste i giovani possono crescere anzitutto per stare bene fisicamente e vivere belle esperienze e poi, per chi ne ha le qualità, diventare anche atlete di alto livello. Ai ragazzi dico questo: ascoltate i vostri allenatori che, forti della loro esperienza, sapranno guidarvi nel modo giusto. Con la mia famiglia, i tecnici sono stati fondamentali per la carriera che sto vivendo».

VESCOVI: «QUESTI CLUB SONO FONDAMENTALI» – Cecco Vescovi, una vita di canestri, ha sottolineato l’importanza di società come il Daverio, anche per le grandi squadre. «Noi, come Pallacanestro Varese, siamo attenti alle realtà del territorio: proprio la Polisportiva è nostra partner nel progetto "Gimme5", un accordo che permette di aiutare i talenti facendoli crescere o nella squadra d’origine o nel vivaio di Varese. Quando si lavora di comune accordo, si trova sempre la soluzione migliore. Io poi sono molto legato a Daverio, non solo perché sono campione in carica di scopone scientifico della Polisportiva ma anche perché conosco la serietà e la passione delle persone che sono in questo progetto».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Marzo 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.