“Con i giovani padani in Veneto e niente soldi al tricolore”

Emanuele Monti racconta la volontà dei ragazzi del carroccio di darsi da fare ma aggiunge anche una proposta provocatoria per il consiglio comunale

Emanuele MontiI giovani padani stanno organizzando una spedizione in Veneto, con la protezione civile, per portare aiuti alle popolazioni colpire dall’alluvione. Emanuele Monti, vicesegretario federale del movimento giovanile leghista sta raccogliendo le adesioni e parla di una gara di generosità tra i padani per andare in soccorso a Vicenza, ma non solo. Monti è consigliere comunale a Varese e vuole lanciare, questa sera, una proposta in consiglio comunale: "La gravissima situazione che stiamo vivendo in queste ore con migliaia di veneti sfollati e danni incalcolabili può essere tra gli altri presa a spunto di riflessione sulle polemiche in seno alla maggioranza relative agli stanziamenti finanziari a favore della celebrazione dei 150 anni di Unità d’Italia. Si tratta di milioni di euro di stanziamenti previsti dagli enti pubblici, dallo Stato alle Regioni Provincie e comuni. Al di là di qualsiasi polemica politica o storica crediamo che debba essere presa in considerazione la proposta di istituire subito un fondo per l’emergenza alluvione dirottando su questo anche i fondi originariamente stanziati per festeggiamenti per i 150 anni di Unità d’Italia"
La proposta del Consigliere Monti stride con la volontà di associazioni varie che promuovono iniziative pagate dai contribuenti in favore dei festeggiamenti della ricorrenza dei 150 anni. Aggiunge Monti "Meglio quindi dare un segnale alle decine di migliaia di persone che stanno vivendo in queste ore una tragedia impensabile, con un contributo per le comunità colpite, sarebbe un gesto intelligente da parte delle istituzioni cercando di alleviare le situazioni di enorme disagio che si dovranno affrontare nei prossimi giorni".
"A volte la politica deve mettere in secondo piano la propaganda e le feste per dedicarsi alle priorità ed oggi è certamente più importante aiutare chi sta vivendo una tragedia immane rispetto al voler celebrare a tutti i costi, spendendo milioni di euro, una festa che pochissimi italiani sentono propria".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore