Maratonina Città di Busto Arsizio: trionfo marocchino

Tra gli uomini volata a tre vinta da Lahcen Mokraji; dal Paese nordafricano anche la seconda arrivata della gara femminile vinta da Valeria Straneo

Grande partecipazione nonostante la pioggia impietosa alla Maratonina Città di Busto Arsizio, appuntamento novembrino imperdibile per tutti i veri runner. Ognuno del suo passo, atleti affermati e amatori della domenica: dalla mezza maratona ufficiale, con 1389 arrivati al traguardo su oltre 1600 iscritti e centinaia di iscritti, alla corsa non competitiva sulla distanza dei 9,2 chilometri.
Anche quest’anno a Busto "si parla arabo", e nella versione nordafricana: addirittura tripletta maschile in volata per il Marocco con altrettanti suoi portacolori. Vince Lahcen Mokraji (Daini Carate Brianza) in 1h 06’32” lascinado a cinque secondi Lhoussaine Oukhrid dell’Atletica Palzola e a diciassette Ahmed Nasef della Fanfulla Lodigiana. Quarto il primo italiano, Luigi Vuerich della PBM Bovisio Masciago, a ben quattro minuti e tredici secondi dagli scatenati marocchini, che alla faccia dell’essere originari di un Paese decisamente asciutto quando non desertico, si sono mostrati consumati maestri del bagnato.
"Salvano l’onore" le donne: due italiane su tre nel podio, con immancabile marocchina sulla piazza d’onore. Vince Valeria Straneo in 1h 16’29” (Runner Team 99 Sbv, eccellente diciannovesima assoluta) seconda Siham Laaraichi (Atletica Blizzard) a 1’41”, terza Elisa Stefani della Fanfulla Lodigiana cinque secondi dopo l’atleta di origine nordafricana.
Ancora una volta, però, più che i risultati, condizionati dalla giornata certo non favorevole, resta il vero punto di forza della manifestazione, che fa un appuntamento fisso: l’ampia partecipazione alla gara, organizzata come sempre dall’Atletica San Marco.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore