Livingston, dall’Europa via libera al prestito-ponte

La Commissione Europea autorizza l'utilizzo di 9,8 milioni come garanzia ministeriale per evitare il fallimento. Rimane da capire chi investirà nella compagnia

Buone notizie per Livingston: la Commissione Europea ha dato il via libera al prestito di garanzia di 9,8 milioni di euro  a sostegno della compagnia aerea di base a Cardano al Campo. Il prestito livingston a malpensagovernativo era in forse per l’opposizione da parte delle altre compagnie aeree charter, che lo consideravano una forma di aiuto di Stato e hanno denunciato la presunta concorrenza sleale. Il pronunciamento della Commissione Europea invece va in un’altra direzione e dà una speranza in più alla compagnia, nonostante la stagione estiva ormai alle porte e la prospettiva di ripartire invece per quella invernale. Il prestito ponte salva il vettore, ma manca ancora qualunque certezza: tra i possibili investitori si era parlato anche di Riccardo Toto, il figlio del celebre patron di Air One Carlo. Ma per ora nelle mani del commissario Daniele Discepolo non ci sono vere offerte e piani industriali validi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Giugno 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.